rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca Chioggia

Droni a Sottomarina per il salvataggio in mare

A partire dalla prossima estate potranno aiutare i bagnini nell'assistenza ai bagnanti in difficoltà

Un drone volante, in grado di decollare e atterrare anche sull'acqua, aiuterà i bagnini di Sottomarina nei servizi di salvataggio sulle spiagge: in caso di necessità i bagnini potranno richiederlo via radio, il drone raggiungerà la persona in difficoltà e lancerà un salvagente che si gonfierà a contatto con l'acqua. L'iniziativa (“Droni per spiagge sicure”) è stata presentata dal sindaco di Chioggia Mauro Armelao assieme al presidente della sorveglianza aerea territoriale (SAT) Francesco Garganese, SST, Unioncoop promozione impresa e delle associazioni di categoria Asa Federalberghi Chioggia-Sottomarina, Lidi di Chioggia e Ascot.

Garganese ha sottolineato che con queso progetto «la città di Chioggia si mette in prima fila: dopo molti test e studi sul campo, siamo in grado di mettere in esercizio un servizio di droni per il salvamento, un'attività che farà entrare questa tecnologia nel vivo delle azioni quotidiane. È la prima volta in Italia». Il drone dovrebbe essere operativo a partire da giugno 2022 fino al 31 agosto, 7 giorni su 7, per quattro ore la mattina e quattro al pomeriggio, con 3 piloti operativi e uno di riserva. I droni impiegati sul litorale saranno quattro. Il sindaco Armelao, ringraziando tutti gli enti coinvolti, ha precisato che «da oggi inizia tutta la preparazione, formativa e burocratica, per partire: la tecnologia, quindi, a servizio del turismo e del cittadino, per una spiaggia ancora più sicura».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droni a Sottomarina per il salvataggio in mare

VeneziaToday è in caricamento