menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio e banconote false: due persone in carcere

I carabinieri di Noale hanno rintracciato un pregiudicato condannato a due annidi carcere. Un'altra persona è stata arrestata a Mira: si trovava in una comunità di recupero

Era stato condannato a due anni di carcere per alcuni episodi di spaccio di stupefacenti risalenti al 2015. Nel corso di alcuni accertamenti a Noale, i carabinieri hanno rintracciato Oreste Lucca, 60enne originario della provincia di Bari, ma da tempo stabilitosi nella città dei Tempesta. L'uomo, che si trovava nei pressi della stazione ferroviaria, dopo le formalità di rito è stato portato in carcere a Venezia, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Spaccio e banconote false

I carabinieri hanno arrestato anche una seconda persona, il 33enne Luca Bertin, già domiciliato in una comunità terapeutica e di recupero, misura ora aggravata dall'ordine di carcerazione per spaccio di stupefacenti e possesso di banconote false. Condotto a Santa Maria Maggiore, dovrà scontare un anno e tre mesi di reclusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento