menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli dei carabinieri sul territorio, in manette 2 pregiudicati

Rintracciati ed arrestati una donna di etnia Rom a Favaro e un ricercato internazionale a Mira

A suo carico numerosi precedenti penali, per una serie di furti e rapine commessi tra il 2010 e il 2016 a San Donà di Piave e nel Pordenonese. Nel corso di un servizio nel territorio, i militari dell'Arma di Favaro Veneto hanno arrestato M.M., 41enne di etnia rom. Rintracciata a Favaro, è stata condotta in carcere, dove dovrà scontare una pena di poco più di un anno. A disporre l'arresto era stato il magistrato di sorveglianza della provincia di Pordenone. Intervento simile in esiti e premesse anche a Mira, dove i carabinieri hanno messo le manette ai posli a M.S., romeno 34enne domiciliato in Italia. Sulla sua testa pendeva un mandato di cattura internazionale, dopo essere stato condannato a febbraio per i reati di rapina e lesioni personali in Germania.

Due arresti e due denunce

I carabinieri di Mestre hanno invece denunciato in stato di libertà due persone, un domenicano cui era già stato notificato il divieto di ritorno nel Comune, e un marocchino di 38 anni per furto. Quest'ultimo, nello specifico, è stato sorpreso al Lidl mentre stava cercando di appropriarsi di un centinaio di euro di prodotti senza pagarli. Quattro sono invece gli automobilisti fermati alla guida con un tasso alcolemico superiore al consentito: per loro è stato disposto il ritiro delle patenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento