rotate-mobile
Cronaca Lido

Siringhe sulla spiaggia, altri due bagnanti vengono feriti al Lido

Sono in totale sei i casi simili capitati questa estate tra gli stabilimenti balneari del litorale veneziano, nelle scorse settimane era stato punto un 11enne

Ancora bagnanti punti da siringhe usate che spuntano da sotto la sabbia. Dopo le prime quattro segnalazioni, nelle prime settimane di agosto, ora è il Gazzettino a lanciare un nuovo allarme, raccontando di altri due casi avvenuti proprio nelle ultime ore. E così, mentre gli stabilimenti balneari raddoppiano l'impegno per la pulizia delle spiagge, tra i vacanzieri del Lido serpeggia di nuovo il timore di infezioni e contagi.

GUAI SUL BAGNASCIUGA – Già nelle scorse settimane storie simili erano emerse tra le pagine della cronaca locale, il caso più eclatante è stato quello di un ragazzino di 11 anni feritosi ad un piede mentre giocava a calcio sulla sabbia. La famiglia l'ha portato in tutta fretta al pronto soccorso, prima, e dai carabinieri di San Zaccaria per la denuncia, poi. Questa volta invece le segnalazioni arrivano dalla spiaggia libera davanti al Blue Moon: due bagnanti, a poche ore l'uno dall'altro, si sono punti ai piedi con delle siringhe mentre passeggiavano vicino alla battigia. Entrambi sono corsi in ospedale, dove sono stati subito sottoposti alla profilassi prevista e agli esami del sangue, che dovranno continuare a ripetere per ben sei mesi al fine di verificare che non emergano infezioni a lungo periodo di incubazione. Intanto i gestori degli stabilimenti raddoppiano gli sforzi per tenere in ordine la sabbia tra i lettini, anche perché dopo un'estate di pioggia, freddo e vento per far calare ulteriormente gli introiti stagionali manca solo l'allarme siringhe.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siringhe sulla spiaggia, altri due bagnanti vengono feriti al Lido

VeneziaToday è in caricamento