rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca Marghera / Via Bottenigo, 80

Due persone intossicate dal monossido di carbonio a Marghera

Intervento dei vigili del fuoco e del Suem nella notte in un edificio in via Bottenigo. La causa sarebbe una stufetta malfunzionante

Due persone sui quarant'anni d'età sono in trattamento in camera iperbarica all'ospedale dell'Angelo di Mestre, a causa di un'intossicazione da monossido di carbonio. Sono stati loro stessi a lanciare l'allarme alla centrale operativo del Suem 118, nel corso della notte tra mercoledì e giovedì.

I due occupavano una parte di uno stabile in via Bottenigo a Marghera, nell'area ex Pansac. Secondo i primi rilievi dei vigili del fuoco, intervenuti per le bonifiche del caso, la coppia avrebbe cercato di riscaldarsi con una stufetta, probabilmente malfunzionante, che avrebbe esalato il gas.

Le persone intossicate sono state prese in carico al pronto soccorso e giudicate fuori pericolo, quindi inviate a fare il trattamento alla camera iperbarica di Porto Marghera. La terapia si ripete, con sedute successive, per alcuni giorni, a seconda della gravità dell'intossicazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due persone intossicate dal monossido di carbonio a Marghera

VeneziaToday è in caricamento