menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venezia accessibile a tutti? La Soprintendenza approva solo due rampe

Il via libera all'abbattimento delle barriere architettoniche è stato dato solamente alla rampa sul ponte di Burano ed ai gradini agevolati sul ponte verso il supermercato Conad.

Il via libera per ora è stato dato solamente a due rampe: quella sul ponte di Burano e quella sugli sacalini che portano al supermercato di Sant'Alvise. Venezia con i suoi sali e scendi ha inevitabilmente un problema di accessibilità. Per far diventare la città a portata di tutti però, sarebbero state proposte diverse soluzioni che permetterebbero di "spianare" i gradini per renderli transitabili da tutti.

Come riporta Il Gazzettino, il parere della Soprintendenza però per ora è stato abbastanza drastico: via libera solamente a due delle soluzioni proposte. Tutte le altre sarebbero state ritenute troppo impattanti. La bocciatura però non sarebbe definitiva e sarebbe stata la stessa assessore ai lavori pubblici Francesca Zaccariotto ad ammetterlo.

Secondo l'ex presidente della Provincia infatti, il dialogo con la Soprintendenza sarebbe attivo ed andrebbe nell'univoca direzione di voler abbattere le barriere architettoniche a Venezia. L'idea sarebbe quella di riuscire a creare in breve tempo un vero e proprio percorso, in modo tale da poter permettere anche alle persone con disabilità motorie di "passeggiare" per la città. Per ora però il via libera è stato dato a due ponti, quello di Burano in cui la Soprintendenza ha approvato la rampa che inizialmente era stata creata ad uso cantiere, e i gradini agevolati sul ponte del supermercato Conad.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento