menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Easyjet, nel piano investimenti 2017 anche di Venezia: previsto potenziamento

Il piano della compagnia aerea prevede un miglioramento dei servizi e un aumento delle tratte anche nello scalo veneziano di Marco Polo

EasyJet, compagnia aerea leader in Europa, ha annunciato oggi il piano investimenti per il 2017, alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio che vedranno anche un potenziamento dello scalo veneziano, il migliore per numero di utenti della compagnia.

La creazione di oltre 1000 posti di lavori diretti, tutti con contratti italiani, insieme agli oltre 15 milioni di persone che easyJet ha trasportato da e per l’Italia nell’ultimo anno, hanno generato spesa e quindi ricchezza per un valore di 7 miliardi e 253 milioni di euro nel 2016, secondo la stima effettuata da Sociometrica. Un movimento che, unito ai benefici generati dai posti di lavoro diretti in Italia, ha determinato nello stesso periodo, effetti positivi sull’occupazione stimati dall’istituto di ricerca in 209.406 posti di lavoro equivalenti*. Tenendo presente che negli ultimi 10 anni easyJet ha trasportato da e per l’Italia circa 113 milioni di persone, l’impatto sull’occupazione arriva a raggiungere i 1,5 milioni posti di lavoro equivalenti*. 

L’espansione di easyJet in Italia sarà ulteriormente rafforzata dagli ingenti investimenti annunciati per il 2017, che vedranno un incremento della capacità pari all’8% rispetto all’anno precedente, offrendo 1,4 milioni di posti in più nel nuovo anno fiscale fino ad arrivare a quasi 19 milioni di posti offerti che verranno operati con una flotta equivalente a 53 aeromobili impegnati nelle operazioni in Italia. Il piano prevede il potenziamento delle tre basi, Milano Malpensa - la più grande base easyJet in Europa continentale - e Napoli e Venezia - dove easyJet è la prima compagnia per dimensione di investimento e quindi per scelta dei passeggeri – e un miglioramento dell’offerta anche sugli altri aeroporti serviti dalla compagnia, per un ulteriore impulso alla connettività. 35 nuove rotte arricchiranno le opzioni di viaggio su tutto il territorio portando il portafoglio totale delle destinazioni in vendita a 200. La crescita degli investimenti prevede anche l’aumento degli aeromobili basati in Italia. Questo comporterà anche la creazione di circa 200 nuovi posti di lavoro diretti tra piloti, assistenti di volo e oltre 1400 posti di lavoro indiretti*.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento