menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Claudia Puliero

Foto Claudia Puliero

Arriva l'eclissi di sole, i veneziani hanno "lottato" con le nuvole

Il fenomeno nella mattinata di venerdì: totale nel nord Europa e parziale per molti Paesi tra cui la nostra penisola. Oscuramento sul 62%

E' arrivata l'eclissi di sole nel giorno dell'equinozio di primavera, la mattina del 20 marzo: Venezia è stata piuttosto penalizzata dal cielo nuvoloso, ma comunque in tanti sono rimasti con il naso all'insù per un fenomeno comunque a tratti visibile. Un affascinante "scherzo" astronomico, con un oscuramento che ha raggiunto più del 60% della superficie visibile dell'astro.

Il sole è stato oscurato dalla luna, che si è posizionata tra la stella e la Terra. L’eclissi è risultata totale per alcuni paesi del nord Europa e parziale per la maggior parte del continente, tra cui la penisola italiana. Il fenomeno, spiegano gli scienziati, appartiene a una famiglia nota come Saros 120, una serie in cui ogni evento è separato dal precedente (e successivo, naturalmente) di 6.585,3 giorni, pari a 18 anni, 10 giorni e 8 ore.

In Italia si è ottenuto di conseguenza un evento degno di nota: l’area più fortunata, in termini di intensità di eclissi, è stata quella settentrionale. L’intensità è andata poi scemando procedendo verso sud, con una copertura media sulla penisola di circa il 65%: a Venezia l'inizio è stato alle 9.28 di mattina, con il culmine alle 10.36 e termine alle 11.48 (orari italiani). Gli esperti nei giorni scorsi hanno consigliato naturalmente di osservare il sole non a occhio nudo, ma con adeguate protezioni e schermi (l'ideale sono gli occhiali da saldatore).

Per restare sempre aggiornati il Centro Maree di Venezia, in via straordinaria, ha pubblicato il grafico i dati della radiazione solare e della temperatura dell'aria in tempo reale. Tutti gli aggiornamenti erano visibili nella home page del Centro Maree e del Comune di Venezia. Rilasciati sotto forma di open data chi vorrà potrà inserirli anche nel proprio sito o blog.

I grafici sono stati rilevati dalla stazione installata sulla ex torre radar dell'isola di San Giorgio, attraverso un radiometro e un termometro. La pubblicazione di tutte le statistiche è iniziata già da giovedì pomeriggio in modo tale che tutti gli appassionati astronomi o i semplici curiosi possano scoprire cosa cambia sulla terra quando il sole viene oscurato.

Quindi come per ogni eclisse tutti con la testa all'insù protetti dagli appositi filtri, ma questa volta anche con un occhio al proprio computer per scoprire l'influenza tangibile del Cosmo su di noi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento