Mogliano, donna 85enne del Lido muore avvelenata dal monossido di carbonio

L'episodio nel tardo pomeriggio di giovedì in via Matteotti. Sul posto il Suem 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. Intossicato anche il marito 84enne. Ancora al vaglio le cause

MOGLIANO VENETO. Una donna di 85 anni morta, Emilia Montagner, ex dipendente della scuola Navale di Venezia, avvelenata dal monossido di carbonio, e il marito, di 84 anni, Eugenio Ravagnan, ispettore Actv in pensione, intossicato in modo molto grave e ora ricoverato al Ca' Foncello in gravi condizioni. Il dramma si è consumato nel tardo pomeriggio di oggi, giovedí, in via Matteotti a Mogliano Veneto.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Treviso e i carabinieri. Ancora ignota la causa dell'intossicazione: non si esclude il malfunzionamento di una caldaia per il riscaldamento. L'uomo sarà sottoposto a trattamento in camera iperbarica a Mestre. I coniugi erano originari del Lido di Venezia: ogni tanto vivevano in questa abitazione, attigua a quella in cui vive la figlia Paola. Sono stati proprio i famigliari, allarmati dal fatto che i due anziani non rispondevano al campanello, a dare l'allarme al 112.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento