rotate-mobile
Cronaca Eraclea

Sorpreso a rubare biciclette nel campeggio, i gestori chiamano i carabinieri: in arresto

Un 43enne in manette a Eraclea. È stato visto in azione, i militari sono intervenuti e l'hanno trovato con le mani nel sacco. Con sé aveva anche gli attrezzi del mestiere

Colto in flagrante mentre tenta di derubare gli ospiti del campeggio delle loro biciclette. È successo mercoledì a Eraclea: un uomo è stato fermato dal personale del chiosco Sun&Sea, nell'area del camping Porto Felice, dopo essere stato visto aggirarsi con un trancino in mezzo alle bici parcheggiate sul vialetto pedonale. Dopodiché sono stati chiamati i carabinieri della stazione locale, subito intervenuti sul posto.

Si è scoperto che il ladro aveva già tranciato un lucchetto a catena che assicurava un velocipede del valore di 600 euro appartenente ad un turista austriaco; perquisito, l'uomo (ucraino di 43 anni, in Italia senza fissa dimora, pregiudicato) è stato trovato in possesso di vari attrezzi da scasso. Al termine degli accertamenti è stato accompagnato alla sede della compagnia di San Donà di Piave, dopodiché il Pm di turno ne ha disposto la detenzione nelle camere di sicurezza in attesa della direttissima svoltasi la mattina successiva. L'arresto è stato convalidato e il processo fissato a settembre. Per lui è stata disposta la misura del divieto di rientro in Veneto fino a quella data.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a rubare biciclette nel campeggio, i gestori chiamano i carabinieri: in arresto

VeneziaToday è in caricamento