Escursionista di Spinea infortunato soccorso nel Bellunese

L'uomo si è fatto male lungo il sentiero che da Casera Ronch scende al rifugio Col di Roanza (Belluno). Verso le 15.20 l'allarme al Suem e la partenza dell'elicottero. È stato portato all'ospedale

Soccorso l'uomo di Spinea infortunato

Nel pomeriggio di oggi, domenica 15 novembre, verso le 15.20 la centrale del Suem ha allertato il soccorso alpino di Belluno per un escursionista che si è fatto male lungo il sentiero che da Casera Ronch scende al rifugio Col di Roanza (Belluno). L'infortunato, un uomo di Spinea, è stato soccorso da 8 operatori che si sono avvicinati con due jeep per poi salire a piedi per una quarantina di minuti.

Una volta da lui, gli hanno prestato la prima assistenza e hanno liberato la zona dai cespugli per favorire l'intervento dell'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, che ha sbarcato medico e tecnico di elisoccorso con un verricello di 40 metri. Stabilizzato, l'uomo è stato issato a bordo e trasportato all'ospedale di Belluno. Era scivolato  mentre si trovava con un amico in un tratto molto ripido a 980 metri di altitudine, riportando la sospetta frattura di una caviglia. I soccorritori sono rientrati assieme all'amico e lo hanno riaccompagnato alla macchina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento