Tremenda esplosione in A14: un morto e 60 feriti. Sul posto 10 vigili del fuoco da Venezia

Tir esploso attorno alle 14 di lunedì a Borgo Panigale. La macchina dei soccorsi si è mossa anche con una sezione da Treviso e i nuclei cinofili di Padova e Belluno

Anche la macchina dei vigili del fuoco veneta si è diretta all'indirizzo di Bologna, per garantire supporto a seguito della devastante esplosione di un'autocisterna lunedì pomeriggio in A14, che ha causato la morte accertata di 2 persone e almeno 60 feriti. Due le sezioni inviate, la prima da Venezia con 10 operatori, la seconda da Treviso con 9 pompieri, già operative sul teatro del cratere. Sul posto anche due nuclei cinofili da Padova e Belluno.

L'esplosione

Attorno alle 14 di lunedì, nel tratto bolognese dell'A14, zona Borgo Panigale, si sarebbero scontrati due mezzi pesanti, tra questi un tir, che trasportava probabilmente materiale infiammabile. Dopo l'impatto, la forte esplosione e l'incendio, che avrebbe poi coinvolto alcune auto nelle vicinanze, esplose a loro volta. Una circostanza catastrofica, che ha gettato nel panico automobilisti in cosa e non solo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

Torna su
VeneziaToday è in caricamento