Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Mirano / Via Guido Novello, 1

Gli scoppia un petardo in mano, 21enne rischia di perdere l'arto

L'esplosione sabato pomeriggio a Mirano. Il giovane con un gruppo di amici avrebbe raccolto la "bomba carta". Non è in pericolo di vita ma le conseguenze per lui potrebbero essere gravissime

La polizia locale dell'Unione dei Comuni del Miranese sta lavorando anche oggi, domenica 10 settembre, per ricostruire l'esplosione di un grosso petardo avvenuta ieri pomeriggio a Mirano in via Novello e che potrebbe comportare la perdita oltre che della mano anche del braccio per un giovane 21enne del posto. Intorno alle 17 a dare l'allarme dopo aver udito un botto fortissimo in strada sono stati i residenti delle abitazioni vicine a via Novello, una strada chiusa e non frequentata durante i fine settimana poiché porta a un'azienda che il sabato e la domenica sospende l'attività.

La polizia locale una volta intervenuta si è trovata davanti a uno scenario completamente diverso da quello di un incidente stradale. Gli agenti, anche raggiunti dai carabinieri che li hanno supportati nel delimitare l'area, hanno appurato che c'era stata un'esplosione e che a scoppiare era stato un grosso petardo, tipo bomba carta, nella mano del 21enne che ora rischia di perdere l'arto.

Sembra che lui abbia raccolto il materiale che già si trovava sull'asfalto, com'è stato riferito. Ma ora gli agenti non escludono nessuna ipotesi, neppure che a portare la bomba, magari per mostrarla agli amici, sia stato uno di loro o il 21enne stesso che la maneggiava. Sono tutti giovani fra i 16 e i 21 anni, forse si erano dati appuntamento o magari si sono trovati perché altre volte nei fine settimana si erano incontrati lì.

Oltre al 21enne nessun altro è rimasto coinvolto nell'esplosione perché tutti si trovavano a una certa distanza quando c'è stato lo scoppio. E a patirne le conseguenze, che potrebbero essere gravissime, sarà solo il giovane coinvolto che potrebbe perdere l'uso della mano e anche di parte del braccio. Il sindaco di Mirano Tiziano Baggio ha raggiunto via Novello sabato pomeriggio, preoccupato per l'accaduto e per le condizioni del compaesano e lì oltre a trovare i suoi amici sotto choc ha incontrato alcuni genitori che intanto erano arrivati.

Mentre il giovane soccorso dal Suem è andato all'ospedale a Mirano, qualcuno ha fornito un racconto sommario dell'esplosione, ha detto di aver assistito al botto, ma è probabile che la polizia locale ascolterà ancora i testimoni per avere informazioni sull'origine del petardo, la fabbricazione (che non sembra particolarmente complicata una volta assemblate le parti magari acquistate su internet) e su come sia stato portato lì. Indagini anche sul contenuto della "bomba carta". Al momento non sembra sia stata interessata l'Autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli scoppia un petardo in mano, 21enne rischia di perdere l'arto
VeneziaToday è in caricamento