rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Campolongo Maggiore / Via Fratelli Cervi

Campolongo Maggiore, fanno esplodere una villetta con il gas

La deflagrazione nella notte tra domenica e lunedì in via Fratelli Cervi. L'abitazione era stata venduta da una settimana all'asta. Il botto ha divelto porte e distrutto muri interni

La villetta era vuota, venduta all'asta una settimana prima. L'hanno fatta saltare in aria con una bombola di gas. L'esplosione nella notte tra domenica e lunedì in via Fratelli Cervi a Campolongo Maggiore. L'abitazione era di proprietà di un imprenditore agricolo della zona. Poi, per problemi economici, la casa e il vicino capannone erano stati pignorati. Già una decina d'anni fa. Solo da una settimana, per volontà del nuovo acquirente, i precedenti occupanti avevano dovuto lasciarla definitivamente.

Ancora troppo presto per chiarire se i due fatti siano collegati. Fatto sta che, come riportano i quotidiani locali, alcuni malintenzionati hanno forzato l'ingresso dell'abitazione e hanno piazzato una bombola di gas al primo piano. Poi, grazie a un innesco a distanza, la deflagrazione, udita anche a molta distanza. La forza d'urto è stata forte ma non così devastante, con muri secondari che sono stati danneggiati e le fiamme che si sono subito impadronite dello stabile. I vigili del fuoco hanno dovuto lottare ore per aver ragione del rogo, che però è sempre rimasto circoscritto.


Sul fatto che non si sia trattato di un incidente è stato chiaro a tutti fin dal primo momento. Sul posto anche i carabinieri della stazione di Campagna Lupia e della compagnia di Chioggia, titolari delle indagini. La casa, posta sotto sequestro dalla magistratura, al momento dell'esplosione era disabitata. Ingenti i danni, specie al primo piano e al pian terreno. Alcune porte sono state divelte dalla deflagrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campolongo Maggiore, fanno esplodere una villetta con il gas

VeneziaToday è in caricamento