menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di sinistra Sei di Fossalta se..., foto di destra dei vigili del fuoco

Foto di sinistra Sei di Fossalta se..., foto di destra dei vigili del fuoco

Prima lo scoppio poi la colonna di fumo, scatta l'allarme a Fossalta di Piave

Verso le 16 di venerdì in via della Favorita un anziano intento a lavorare con una saldatrice è stato investito dallo scoppio di una cisterna di gasolio. Si trova in prognosi riservata

Prima lo scoppio, poi una piccola colonna di fumo nero che si leva in cielo. Allarme poco dopo le 16 di venerdì in via della Favorita a Fossalta di Piave. Sul posto l'autoscala, l'autobotte e sette operatori, oltre che un'ambulanza del 118. Da quanto ricostruito dai soccorritori, un anziano di 74 anni era intento a lavorare con una saldatrice su una cisterna di gasolio. Si trovava all'esterno della propria abitazione per saldare un lucchetto quando, per cause ancora al vaglio, la cisterna è esplosa, causando una fiammata e un forte spostamento d'aria. Con ogni probabilità a giocare il brutto scherzo al 74enne sarebbe stato l'eccessivo calore emanato dalla saldatrice.

Subito nel circondario è scattato l'allarme: il botto è stato percepito anche a una certa distanza, dunque in molti si sono chiesti cosa stesse accadendo. Tanto più che subito dopo si sono sentite le sirene dei mezzi di soccorso convergere in via della Favorita. L'anziano a quanto pare non sarebbe stato colpito direttamente dall'esplosione, bensì sarebbe "volato" a terra dalla scala su cui si trovava a causa dello spostamento d'aria. La deflagrazione sarebbe stata infatti piuttosto potente. Lo sventurato avrebbe riportato traumi pesanti, specie alla caviglia di un piede.

Una volta sottoposto alle cure dei sanitari del 118 (dopo che tra i primi a sopraggiungere sul posto c'è stato un giovane del posto), è stato caricato in ambulanza ancora cosciente. Il paziente poi è stato trasportato all'ospedale di San Donà, dove nel tardo pomeriggio di venerdì si trovava ancora in prognosi riservata. Necessari alteriori accertamenti per scongiurare possibili traumi interni. L'incendio ha coinvolto una tenda da sole esterna, alcuni bidoni dei rifiuti e una siepe. Danneggiate anche alcune finestre dell’abitazione. Le operazioni di messa in sicurezza del luogo da parte dei vigili del fuoco sono terminate dopo circa due ore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento