Esplosione all'istituto 8 Marzo di Mirano: danni alle pareti

Intervento dei vigili del fuoco intorno alle 19 di lunedì. Sono stati avvertiti dei boati provenienti un ripostiglio. Colpa di tre bombolette

Vigili del fuoco con la gru sul tetto della scuola

I botti sono stati sentiti verso le 19 da alcune persone che erano nelle vicinanze e che hanno subito allertato il 115. La scuola a quell'ora era chiusa e non c'era nessuno. I vigili del fuoco arrivati sul posto, all'istituto superiore 8 Marzo - K. Lorenz di via Matteotti a Mirano, hanno trovato le tracce di un'esplosione avvenuta da poco all'interno di uno dei locali interni della scuola, adibito a ripostiglio, al primo piano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Danni

A scoppiare sarebbero state tre bombolette di vernice che si trovavano nello stanzino e le esplosioni avrebbero provocato il crollo di alcune pareti in cartongesso e di una porzione di soffitto. Dai primi accertamenti pare che le bombolette siano state surriscaldate da un utensile (caldo) appoggiato vicino, all'interno di un armadietto. Nessuna persona, fortunatamente, si trovava nei dintorni al momento del fatto. È stato eseguito un sopralluogo da parte dei pompieri e dei carabinieri, che stanno lavorando per capire cosa sia esattamente successo.

La scuola resta operativa

L'istituto si trova nello stesso complesso scolastico che ospita anche il liceo Majorana-Corner e l'Itis Primo Levi. La scuola sarà aperta regolarmente perchè risulta agibile e non ci sono rischi per la sicurezza degli alunni. Sarà interdetto solo in parte il primo piano, transennato dai vigili del fuoco. Martedì mattina ci sarà un nuovo sopralluogo dei vigili del fuoco. Secondo i carabinieri sono necessari ulteriori approfondimenti per capire se le cause della deflagrazione siano dolose o accidentali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento