menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Espulso e accompagnato in Albania, rispunta dopo 3 anni al mercato di Marghera

Un 26enne è stato arrestato sabato scorso mentre si aggirava per il mercato rionale con un amico. Il lunedì successivo è scattato il nuovo viaggio verso la madrepatria, in aereo

Si muovevano a piedi in maniera sospetta al mercato rionale di Marghera. Per questo motivo gli agenti del commissariato locale hanno deciso di controllarli. Due cittadini albanesi sono finiti nel mirino della polizia sabato scorso a Marghera: uno dei due, un 26enne, si è scoperto che era stato espulso nel novembre 2014 con decreto emesso dal prefetto di Bergamo e con nulla osta del giudice.

Il giovane aveva il divieto di ingresso nel territorio nazionale per i successivi 4 anni e per questo motivo era stato accompagnato in aereo a Tirana. Il passaporto che aveva esibito è risultato autentico e anche i successivi accertamenti fotodattiloscopici hanno accertato l'identità del 26enne. Al termine delle operazioni il 26enne è stato arrestato per immigrazione clandestina.

Il cittadino albanese è stato posto ai domiciliari in attesa della direttissima che si è tenuta lunedì scorso, al termine della quale il 26enne è stato condannato a 7 mesi di reclusione con liberazione immediata e accompagnamento coatto alla frontiera. Il nuovo viaggio verso l'Albania (stavolta a Durazzo) è scattato lunedì sera, con partenza da Roma. L'espulsione del 2014 era scattata perché il giovane era stato sorpreso in un giardino condominiale nel Bergamasco con arnesi da scasso e guanti di lattice. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Attualità

    Brugnaro: «Il 24-25 aprile pronti ad aprire tutti i musei»

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento