menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In un albergo a Marghera, nonostante il divieto di entrare nell'area Schengen: espulso

Si tratta di un 25enne albanese, che aveva esaurito anche i 90 giorni di esenzione semestrali. Recuperato dalla polizia nella struttura, è stato imbarcato per l'Albania martedì

L'alert è arrivato da un albergo di Marghera, dove alloggiava un cittadino con divieto di entrare in area Shengen, relativa ad una segnalazione proveniente dalle autorità del Lussemburgo. Gli agenti del commissariato locale, quindi, si sono portati immediatamente sul posto, identificando l'uomo, un 25enne di nazionalità albanese, che si era reso responsabile lo scorso anno di reati in materia di immigrazione clandestina.

Da ulteriori verifiche sui timbri riportati sul passaporto, le forze dell'ordine hanno riscontrato come, dal primo ingresso in territorio Schengen, fossero già trascorsi i 90 giorni utilizzabili nel semestre in regime di esenzione di visto. Alla luce di quanto accertato, si provvedeva alla predisposizione del decreto d’espulsione volontaria dal Prefetto di Venezia e ad emettere il decreto del questore di Venezia con obbligo di firma nello stesso ufficio immigrazione, nonché consegna del passaporto fino al giorno dell’effettivo abbandono dal territorio nazionale.

Nella giornata di martedì è arrivata la conferma da parte della polizia di frontiere di Bari sul regolare imbarco del 25enne nella nave diretta a Durazzo (Albania).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento