Cronaca

Cerca di sfuggire per l'ennesima volta ai carabinieri: bloccato e portato al Cpr di Bari

Provvedimento di espulsione per un 30enne tunisino irregolare sul territorio italiano. È stato trovato dai carabinieri dopo numerose segnalazioni da parte di residenti a Venezia

Era riuscito a sfuggire al maxi controllo effettuato dai carabinieri lo scorso 12 settembre presso un edificio abbandonato a ridosso dell'imbarcadero Bacini a Venezia. I militari lo hanno rintracciato nel pomeriggio di venerdì, dopo numerose segnalazioni da parte di residenti, che segnalavano la presenza di un cittadino extracomunitario che si aggirava con fare sospetto nella zona di transito tra Barbaria de le Tole e Santa Giustina. L'uomo, secondo quanto comunicato alle forze dell'ordine, avrebbe anche stazionato più di una volta nei pressi delle scuole superiori presenti in zona.

Clicca qui per iscriverti al canale WhatsApp di VeneziaToday

È partito così un dispositivo di osservazione che ha consentito ai militari dell'Arma di individuare l'uomo, del quale non avevano riferimenti anagrafici, ma solo una descrizione fisica piuttosto accurata. Alla vista dei carabinieri, anche in questa circostanza il malvivente ha cercato di darsi alla fuga, ma il suo tentativo è risultato vano: sul posto erano posizionate quattro pattuglie appiedate per impedire che potesse darsi nuovamente alla macchia.

L'uomo aveva con sé un bilancino di precisione tascabile, e successivi accertamenti condotti in caserma hanno consentito di appurare come l'uomo, 30enne originario della Tunisia, fosse irregolare sul territorio italiano. Su di lui pendeva anche un ordine di espulsione emesso dalla questura di Venezia lo scorso mese di dicembre: nelle prime ore di oggi, i carabinieri lo hanno condotto al centro di permanenza e rimpatrio di Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerca di sfuggire per l'ennesima volta ai carabinieri: bloccato e portato al Cpr di Bari
VeneziaToday è in caricamento