rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Marghera

Si presenta in commissariato per una pratica, si scopre che era espulso: in manette

Un 27enne bloccato a Marghera, aveva fatto ingresso in Italia pochi giorni fa superando il confine sloveno

È stato lui stesso a esibire il suo passaporto, permettendo ai poliziotti di scoprire che si trattava di un irregolare. Stamattina gli uomini del commissariato di Marghera hanno tratto in arresto K.M, cittadino albanese di 27 anni: si era presentato negli uffici di via Cosenz di buon’ora, in compagnia della moglie, per istruire una pratica di ospitalità a favore del cognato. A quel punto ha presentato il documento, peccando così di notevole leggerezza: dagli accertamenti, infatti, è risultato a suo carico un decreto di espulsione emesso dalla questura dell’Aquila nel dicembre del 2015 e un contestuale ordine del questore a lasciare il territorio nazionale.

Arresto

Risulta inoltre che lo straniero sia stato respinto alla frontiera marittima di Bari nel febbraio di quest’anno e, come da lui stesso dichiarato, che abbia fatto rientro in Italia, appena nove giorni fa, eludendo i controlli del confine sloveno. Sono quindi scattate le manette ai polsi del ventisettenne per avere infranto le norme sull'immigrazione. Domani la direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si presenta in commissariato per una pratica, si scopre che era espulso: in manette

VeneziaToday è in caricamento