rotate-mobile
Cronaca

Da Mestre a Marghera: i controlli dei carabinieri portano a un'altra espulsione

Un uomo rintracciato nei giorni di Capodanno e accompagnato al centro per il rimpatrio

Nelle giornate festive di Capodanno sono proseguiti i controlli dei carabinieri nella terraferma veneziana. I pattugliamenti si concentrano solitamente nel quartiere Piave di Mestre, ma in questo periodo si stanno estendendo stabilmente anche nell'area di Marghera, dove in parte si sono spostati i soggetti "attenzionati" dalle forze dell'ordine.

Proprio durante un’ispezione in un casolare abbandonato nella periferia di Marghera è stato rintracciato un uomo extracomunitario, non in regola con i documenti di soggiorno, già noto ai militari dell’Arma per episodi nel recente passato. Così è scattata la procedura che ha portato l'autorità amministrativa ad emettere il provvedimento di espulsione dal territorio nazionale: l’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato al centro di permanenza per il rimpatrio di Milano, in attesa di fare rientro al Paese di origine.

Sono 11 le persone espulse e accompagnate dai carabinieri ai centri di rimpatrio negli ultimi mesi. Una strategia, unita alle attività di polizia giudiziaria, che permette di allontanare con efficacia una serie di individui legati ad attività criminali, spesso ai giri di spaccio di droga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Mestre a Marghera: i controlli dei carabinieri portano a un'altra espulsione

VeneziaToday è in caricamento