menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estorse 3mila euro al parroco, poi lo calunniò: cinque anni di carcere

È la sentenza del gup Roberta Marchiori. Il prete di Ca' Emiliani non ha partecipato, inviando il proprio legale. Condanna anche per la madre

Nessuna attenuante. Come riportano i quotidiani locali è molto pesante la condanna per il 21enne accusato di aver calunniato ed estorto denaro al parroco della chiesa di Gesù Lavoratore, a Ca' Emiliani. Sono 5 gli anni di reclusioni inflitti dal gup Roberta Marchiori, dopo il processo con rito abbreviato che ha garantito al ragazzo lo sconto di un terzo della pena. Quattro sono gli anni alla madre, 44enne di Marghere, attualmente ai domiciliari, mentre 2 anni e 4 mesi sono stati inflitti al compagno della donna, 53 enne di Spinea: entrambi sono stati ritenuti corresponsabili di tentata estorsione. L'episodio risale allo scorso 5 novembre, quando il giovane si recò in chiesa per riscuotere 3mila euro dal prete, scortato da madre e compagno.

Il 21enne è accusato anche di altre estorsioni o tentate tali. Al processo, il parroco di Ca' Emiliani non ha voltuo costituirsi parte civile, incaricando l'avvocato Pietro Coluccio di essere presente all'udienza in sua rappresentanza. Già a suo tempo aveva perdonato il ragazzo per i ricatti, prima di essere accusato di pedofilia: in carcere, infatti, il giovane aveva cercato dei falsi testimoni.

L'avvocato del giovane, Marco Seppi, ha cercato una riduzione di pena per il proprio assistito, facendo leva sulla confessione avvenuta durante ils econdo interrogatorio. Una confessione che per il pm non ha alcun valore, dal momento che gli inquirenti avevano in mano tutte le carte per incastrare il 21enne. Ora si attendono le mosse della difesa, che probabilmente ricorrerà in appello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento