menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperta evasione delle imposte comunali su immobili tra Bibione e Caorle

L'attività di indagine della guardia di finanza ha fatto emergere tasse non versate per oltre 136mila euro

Un'evasione dell'imposta comunale sugli immobili pari a 136mila euro. A cui se ne aggiungono altri 24mila sui canoni di concessione demaniale. Questo l'esito dei controlli effettuati dai militari del reparto operativo aeronavale della guardia di finanza nei giorni scorsi lungo il litorale tra Bibione e Caorle. Ad essere interessati sono state in particolare piccole strutture che nel corso degli anni si sono ingrandite e trasformate in attività di impresa nel settore della ristorazione, della ricezione creativa e dell'attivitià diportistica.

Indagini

Già negli anni scorsi le indagini della guardia di finanza avevano rilevato un diffuso fenomeno di abusivismo edilizio e evasione delle imposte. Nel 2015, ad esempio, nel solo tratto di litorale di competenza della sezione navale di Caorle, i militari hanno contestato somme evase pari a oltre 330mila euro, oltre a 861mila euro di canoni di concessione demaniale non versati. A ciò si aggiungono 70 persone segnalate alla procura di Pordenone per occupazione senza alcun titolo delle stesse aree demaniali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento