Soccorre un uomo che si sente male e legge i referti medici: «Ha il coronavirus», ma non era vero

È successo questa mattina, attorno alle 10, all'imbarcadero di San Zaccaria. La signora che l'ha soccorso avrebbe preso fischi per fiaschi. Sul posto ad accertare che l'uomo fosse stato solo colto da malore il 118 e la polizia

L'imbarcadero di San Zaccaria (archivio)

Imprevisto che ha causato un po' di apprensione questa mattina all'imbarcadero di San Zaccaria. Un uomo, attorno alle 10, si sarebbe accasciato al suolo dopo essersi sentito male. Con sé aveva una cartella clinica, o comunque dei documenti sanitari che certificavano il suo stato di salute. Quando una signora si è avvicinata per prestargli soccorso, avvrebbe visto i referti e un po' inopportunamente li avrebbe letti. Non certo un'infermiera, deve aver interpretato male la diagnosi, creando un po' di scompiglio nelle persone presenti lì in quel momento, che hanno creduto di trovarsi di fronte a una persona positiva al covid19.

Intervento di 118 e polizia

A quel punto i presenti hanno allertato le forze dell'ordine, nella fattispecie il 113, e il 118. Una volta sul posto, i sanitari hanno appurato come l'uomo fosse stato semplicemente colto da malore e non fosse positivo al tampone del coronavirus. Agli agenti, prima di andarsene, è invece spettato il compito di rassicurare i presenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Zaia contro il Dpcm: «Posso spostarmi in una metropoli e non tra Comuni con meno di 5mila abitanti»

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
VeneziaToday è in caricamento