menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il retro del negozio

Il retro del negozio

Famiglia tutto "casa e bottega", viveva nel retro del proprio negozio

Genitori e due figli bengalesi dormivano nel piccolo magazzino di un esercizio di via Altinate a Jesolo. Scoperti altri appartamenti sovraffolati

Una famiglia tutta "casa-bottega". In senso letterale, però. Quindi fuori legge. Durante i controlli della polizia municipale di Jesolo di contrasto al sovraffollamento abitativo, infatti, martedì mattina è stato scoperto che nel retro di un negozio di via Altinate una coppia di bengalesi in regola con il permesso di soggiorno, con altrettanti figli, aveva adibito lo spazio ad abitazione civile. Ci vivevano dentro, in barba alle norme igieniche e a quelle di sicurezza. Gli agenti si sono imbattuti in due letti, un fornelletto elettrico, un forno a microonde e altri elettrodomestici di certo non destinati alla vendita. In pochi metri quadrati, dunque, ci vivevano in quattro.

Non che in altre zone della località balneare la situazione fosse molto diversa: nove gli appartamenti (veri e propri stavolta) finiti sotto la lente d'ingrandimento: in via Largo Augustus un'abitazione da 28 metri quadri (spazio sufficiente per una sola persona) aveva all'interno due ospiti. Ma risulterebbe occupato in verità addirittura da otto persone. Altro caso eclatante in via Marcelliana, dove in un appartamento di 35 metri quadrati c'erano nove persone, quando avrebbero dovuto essere al massimo due. Identici risultati anche in via Levantina (nove persone al posto di un massimo di quattro), via Garcia Lorca (presenti sei persone al posto di cinque), via Leopardi (sei persone al posto di quattro), via Tritone (nove persone al posto di un massimo di quattro).
 
Gli occupanti, in genere di nazionalità bengalese, sono risultati quasi tutti in regola con i permessi di soggiorno. Negli altri casi per loro una denuncia e l'avvio dell'iter per l'espulsione. Il locatore, il locatario e il proprietario sono invece stati multati con una sanzione di 450 euro per sovraffollamento dei locali destinati ad uso abitazione. Dovranno liberare entro tre giorni l'immobile dalle persone eccedenti, altrimenti scatteranno lo sgombero coattivo e il sequestro amministrativo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento