rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Castello

Intera famiglia rischia la vita in casa per intossicazione da monossido

A scatenare le esalazioni a Santa Maria di Sala sarebbe stato un boiler difettoso. Il capofamiglia se n'è accorto in tempo: tutte le donne ricoverate d'urgenza in camera iperbarica

Poteva finire decisamente peggio la sventura capitata in una casa di Caselle, pochi giorni fa. A rischiare la vita per intossicazione da monossido, per il malfunzionamento di uno scaldabagno, sono state la nonna 50enne di famiglia, e una mamma con i figli di otto anni e otto mesi, nella frazione di Santa Maria di Sala.

Le donne hanno presto perso conoscenza, mentre le più piccole cominciavano ad accusare stordimento. Le quattro sono scampate per miracolo: quando il capofamiglia si è reso conto della situazione ha dovuto subito dare l'allarme. Sono state così ricoverate in emergenza nella camera iperbarica. L'anziana era entrata in coma e se non fosse stata aiutata in tempo sarebbe morta di certo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intera famiglia rischia la vita in casa per intossicazione da monossido

VeneziaToday è in caricamento