menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il fax di disdetta è una truffa. Salta la corrente, anziana in ospedale

Una coppia di Eraclea è rimasta 48 ore senza luce e riscaldamento: colpa di un fax fasullo di disdetta inviato all'Enel. Indagano i carabinieri

Due giorni interi senza luce e riscaldamento per una coppia di anziani, una 75enne disabile finisce in ospedale. E’ successo nei giorni scorsi ad Eraclea, dove alle tre del pomeriggio è saltata improvvisamente la corrente e si è spento il riscaldamento nell’abitazione. Semplice guasto tecnico? Nemmeno per sogno. Come riporta Il Gazzettino, i due anziani si sono rivolti ad un elettricista che ha immediatamente accertato come fosse stata l’Enel a tagliare ogni fornimento. La prima notte è passata al buio e al freddo, il giorno dopo l’anziano è entrato in contatto con l’Enel. E sono cominciate le peripezie.

Telefonicamente non è riuscito a risolvere il problema, allora si è rivolto ai carabinieri per denunciare un fatto che secondo lui non aveva alcuna spiegazione. “Sono sempre stato in regola con i pagamenti” ha ribadito più volte ai militari dell’arma. Dai carabinieri è stato indirizzato all’ufficio Enel di Jesolo, dove un impiegato gli ha svelato l’arcano. La corrente era stata staccata per una richiesta di disdetta via fax.  E non è tutto: “Se vuole l’immediato ripristino del servizio – gli è stato spiegato – deve pagare 78 euro”.

Nel frattempo la moglie a causa dei disagi e della sofferenza per quella situazione ha accusato un malore ed è stata ricoverata in ospedale a San Donà. E quel famoso fax? Gli anziani non ne sapevano nulla, pare sia riconducibile ad una truffa finalizzata ad un cambio di gestore. Enel e carabinieri indagano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento