rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Cronaca

Ferry boat in avaria, auto bloccate. Pronto il bando per l'acquisto di due nuovi mezzi

Più un terzo, di grandi dimensioni, con un investimento totale di 53 milioni finanziati con fondi del ministero dell’Ambiente e di Legge speciale. Zuin: «Entro fine ottobre la gara. Consegna per la fine del 2024»

Ferry boat della linea 11 in avaria nella sera tra giovedì e venerdì e altri disagi per la mobilità da Pellestrina a Lido, per chi doveva uscire dall'isola a bordo del proprio mezzo. La motozattera è stata sostituita da un battello foraneo, ma non è il primo guasto a lasciare in panne i residenti delle isole, tanto che da mesi il Comune e la partecipata Avm Actv erano al lavoro su un bando di gara, che sta per uscire a giorni, per commissionare la realizzazione e la messa in funzione di mezzi nuovi. Nel piano investimenti del gruppo Avm, approvato dall'amministrazione comunale, entro fine ottobre uscirà la gara per la progettazione e costruzione di due ferry di dimensioni paragonabili al Lido di Venezia, fa sapere il Comune, con consegna prevista per la fine del 2024.

«La gara in fase di pubblicazione ha un valore di 32 milioni di euro e viene pubblicata successivamente a un primo bando che era andato deserto per il rincaro delle materie prime e la volatilità dei prezzi - argomenta l’assessore alle Società, Michele Zuin - L’investimento è stato finanziato con fondi del ministero dell’Ambiente attribuiti alla Regione Veneto e da qui al Comune, e da fondi di Legge Speciale. Voglio ringraziare i dipendenti del cantiere e della navigazione per l’impegno di questi mesi e gli operai che sono intervenuti nella notte e che hanno garantito il veloce ripristino del servizio di nave traghetto tra Lido e Pellestrina».

Intanto i sindacati e il Pd protestano. «I problemi nella manutenzione della flotta sono davanti agli occhi di tutti - afferma Michele Vianello del Dipartimento Uiltrasporti - Il ferry in avaria è il "Pellestrina" che era stato in manutenzione programmata quinquennale per tre anni prima di tornare, e quando ha ripreso ad andare aveva già problemi con il portellone anteriore che sale e scende a singhiozzo. E non l'unico ad essere andato in avaria. Continuare in questo modo è improponibile, la città e il territorio hanno bisogno di un servizio certo e in sicurezza». Per il Partito Democratico serve un piano di lungo periodo, commentano la segretaria e il vicesegretario del Pd Monica Sambo e Danny Carella, e Alessandro Strozzi, segretario del Pd del Lido.

«Deve avvenire quanto prima l’acquisto di un nuovo ferry da destinare alla linea 17 e va considerato anche di comprare un ferry da destinare esclusivamente alla linea 11. L’attuale flotta, per vetusta? e inadeguatezza, non e? piu? sufficiente». Avm, oltre alle due nuove motozattere, ha affidato l’attività di progettazione di un terzo ferry boat di grandi dimensioni. «La consegna è prevista tra il 2025 e il 2026 con un investimento di 20-21 milioni (tanto costa un mezzo del genere) con fondi del ministero dell’Ambiente - fa sapere il direttore Avm Actv, Giovanni Seno - Stiamo anche lavorando per rendere le flotte ferry di linea 11 e 17 intercambiabili, riprogettando l’impianto di Santa Maria del Mare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferry boat in avaria, auto bloccate. Pronto il bando per l'acquisto di due nuovi mezzi

VeneziaToday è in caricamento