Cronaca

Festa della Sensa in laguna, Moraglia: "Insieme ci sentiamo un popolo"

Anche quest'anno Venezia ha rinnovato il proprio patto con il mare, alla cerimonia presenti anche i catamarani dell'America's Cup, Orsoni: "importante salvaguardare le tradizioni"

"Stare insieme per sentirsi un popolo". E' l'auspicio del Patriarca di Venezia monsignor Francesco Moraglia, intervenuto oggi alla Festa della Sensa, lo sposalizio con il quale Venezia rinnova ogni anno il proprio patto con il mare.

Dalla Bissona Serenissima partita dal bacino di San Marco, all'altezza della bocca di porto di San Nicolò, il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni, seguendo la tradizione, ha consegnato alle acque un anello benedetto dal Patriarca. Per il sindaco, "pur in questo periodo di grande difficoltà" è fondamentale "salvaguardare le tradizioni della città".

Al corteo di barche della Sensa hanno partecipato i vogatori delle società remiere veneziane. Città gemellata, per il contributo dato alla storia di Venezia, è quest'anno Asiago, nel vicentino, presente il sindaco Andrea Gios.

Alla cerimonia, nonostante alcune polemiche sollevate per salvaguardare la tradizione dai rappresentanti delle remiere, hanno partecipato anche i catamarani della Coppa America, che hanno eseguito alcune evoluzioni attorno al corteo.

Tradizione, ma non solo, in questa domenica lagunare di celebrazioni. Parallelamente alla manifestazione, sul ponte di San Nicolò, uno striscione del Comitato "NO Grandi Navi - Laguna Bene Comune" ha ricordato a tutti che "Le Grandi Navi devono rimanere fuori dalla Laguna". Stando a quanto riportato dai promotori della protesta sono ben 2.791 le firme raccolte con la petizione popolare "Fuori dalla laguna le navi incompatibili". Nel web sono state raccolte 1.276 firme in italiano, in inglese 105, in spagnolo 39, in francese 177, in tedesco 30, oltre a quelle raccolte fisicamente in diversi punti della città.

Allo sposalizio del mare ha fatto seguito, poi, la regata della Sensa su gondole a 4 remi, competizione valida per la stagione remiera 2012, curata dall'assessorato al Turismo del comune di Venezia. Questi gli arrivi: primi classificati, Rosa (Rudi Vignotto - Igor Vignotto - Roberto Angelin - Fabio Barzaghi). Secondo posto, Celeste (Franci Dei Rossi - Davide Prevedello - Luca Quintavalle - Gaetano Bregantin). Terza posizione, Verde (Andrea Bertoldini - Martino Vianello - Maurizio Rossi - Stefano Tagliapietra). Quarti e ultimi in bandiera, Bianco (Guglielmo Marzi - Alessandro Secco - Vito Redolfi Tezzat - Tiberio Sabbadin).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Sensa in laguna, Moraglia: "Insieme ci sentiamo un popolo"

VeneziaToday è in caricamento