Cronaca

Un anno intenso: 376 arresti e 3300 denunce della polizia veneziana nel 2018

Festeggiati questa mattina i 176 anni dalla nascita della polizia di stato. Presenti alla cerimonia a Mestre il questore Masciopinto e il vice capo della polizia Luigi Savina

La prima parte della cerimonia si è tenuta a Santa Chiara, con la deposizione di una corona di fiori al monumento ai caduti, alla presenza del nuovo questore di Venezia Maurizio Masciopinto e del prefetto Vittorio Zappalorto. Poi, il clou della manifestazione, anche quest'anno ispirata al claim «esserci sempre», è andato in scena all'M9 District di Mestre. Si è celebrato questa mattina il 167° anniversario della fondazione della polizia, presenti le massime cariche cittadine, autorità civili e rappresentanze delle forze dell'ordine, nonché il vice capo della polizia Luigi Savina.

Festa della polizia: il video delle celebrazioni

«Un grazie a poliziotte e poliziotti»

Al questore Masciopinto, insiedatosi da poche settimane, il compito di fare da padrone di casa, di ringraziare, come già fatto nelle precedenti occasioni, «chi si occupa della tutela dei diritti fondamentali, i poliziotti e le poliziotte della provincia di Venezia». Solo un breve accenno ai risultati ottenuti dalla polizia nel corso del 2018, con 376 arresti e 3356 denunce, che come ha sottolineato il questore «troppo spesso non bastano a dare la tranquillità sociale ai cittadini». «In questa giornata il nostro commosso ricordo vai ai nostri caduti - ha detto Savina - Ho chiesto di presenziare alla cerimonia qui a Venezia per il profondo legame che sento per la città, che è stata la mia prima sede di servizio, proprio negli anni di piombo, anni difficili per la città e per l'intera nazione».

La polizia di Stato in numeri

Entrando nel merito dell'attività della questura nel corso dell'anno passato, oltre agli arresti e alle denunce, sono state 43 le perquisizioni e 11.483 le pattuglie automontate. Quanto al controllo sul territorio, spiccano le 19.254 persone controllate (5917, invece, i veicoli), mentre per quanto concerne il soccorso pubblico, i sommozzatori hanno effettuato 342 immersioni operative e la squadra nautica un totale di 472 missioni. La polizia scientifica si è invece distinta per i sopralluoghi tecnici, 313 in tutto, con 71 riscontri positivi e 36 identificazioni degli autori di reato.

Per quanto riguarda le misure di prevenzione, invece, sono stati disposti 63 daspo e 16 daspo urbani. Tre in tutto sono stati gli arresti della polizia postale, mentre la Polfer ha effettuato 5.768 servizi di vigilanza negli scali ferroviari, con l'identificazione di un totale di 33.284 persone. Passando alla polizia stradale, invece, sono 4339 i pattugliamenti effettuati, 11.469 le infrazioni contestate, di cui 616 per eccesso di velocità e 656 per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza. In tutto sono state 594 le patenti ritirate e 517 il totale degli incidenti, 170 con feriti.

Riconoscimenti

La festa della polizia è stata anche l'occasione per premiare il personale che si è particolarmente distinto per il proprio operato nel corso degli ultimi anni. È così che è stata assegnata la medaglia di bronzo al merito civile a Mario Duro, assistente capo coordinatore al commissariato di Chioggia e l'attestato di pubblica benemerenza per Valter Pasian, assistente capo alla polizia ferroviaria. Encomio solenne per Paolo Padoan e Antonio Ruzzo, rispettivamente assistente capo e assistente in forza alla polizia stradale. Encomi "semplici" sono andati a Stefano Signoretti, primo dirigente della Squadra mobile, Sandro Fuser e Bruno Licari, sovrintendentete capo e agente scelto del commissariato di Jesolo. Altri encomi sono stati assegnati a Giorgio Cita, Gianluca Nadalutti, Stefano Santin e Massimiliano Scannapieco, rispettivamente ispettore superiore, assistente capo coordinatore e assistente capo della polizia di frontiera e a Paola Rossignoli, Gabriele D'Avico e Simone De Marchi, sovrintendente capo coordinatore, assistente coordinatoe e agente della Polfer.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno intenso: 376 arresti e 3300 denunce della polizia veneziana nel 2018

VeneziaToday è in caricamento