A Venezia la Municipale è sempre più "polizia": più di cento arresti in un anno

Oltre 100 arresti nel 2019. Più di 6mila controlli per l'imposta di soggiorno e 600mila euro di multe. In meno di sei mesi staccati quasi 400 daspo urbani

Le celebrazioni di San Sebastiano sono state anche quest’anno l’occasione per fare il punto sull’attività svolta nell’anno appena terminato, ma anche sull’evoluzione del Corpo nel quinquennio che sta per concludersi. «Il corpo di polizia locale di Venezia - ha esordito questa mattina il comandante Marco Agostini - ha subìto una radicale trasformazione per renderlo sempre più efficiente, orientato alla sicurezza urbana e al controllo del territorio, con la previsione dell’armamento completo di tutto il personale operativo e la previsione della sperimentazione del “taser”. L'atto più significativo è stato il nuovo regolamento di polizia e sicurezza urbana che ha introdotto l’ordine di allontanamento, il cosiddetto daspo urbano, irrogato 372 volte in meno di 6 mesi».

Implementata la sorveglianza

Agostini ha quindi evidenziato la centralità della centrale operativa telecomunicazioni e videosorveglianza «che si è trasformata sempre più nel cuore pulsante della polizia locale metropolitana». È stato implementato il sistema di videosorveglianza che mette a disposizione quasi 300 telecamere, così come il personale in strada che è passato da un organico di 397 componenti, più 66 amministrativi a supporto del 31 dicembre 2019, agli attuali 431 componenti a cui si aggiungeranno 30 nuovi operatori. Particolare soddisfazione è stata inoltre espressa per il nucleo cinofili, che in questi anni ha consentito di sequestrare 60 chili di stupefacenti.

I numeri del 2019 della polizia locale

«L’attività di presidio del territorio - ha evidenziato il comandante - ha fatto calare radicalmente anche il commercio di merce contraffatta». Nel corso del 2019 inoltre l’attività di polizia giudiziaria ha fatto registrare 102 arresti (nel 2014 erano stati 25), mentre le operazioni Oculus e Oculus plus hanno consentito 122 attività di sgombero. Sul fronte della polizia amministrativa, il 2019 ha segnato l’entrata a regime della cosiddetta diffida amministrativa in 864 situazioni e ha registrato 6.452 controlli per l’imposta di soggiorno. Stabile il numero degli incidenti stradali rilevati; per quanto riguarda invece il controllo della navigazione sono state verificate oltre 180mila imbarcazioni con l’elevazione di 1.229 violazioni amministrative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento