rotate-mobile
Cronaca San Marco / Sestiere di San Marco

Una gara "esplosiva" per i fuochi del Redentore, la proposta Udc

Il capogruppo Simone Venturini propone di indire un concorso tra i produttori di "foghi" per abbattere i costi dell'organizzazione della festa

Un concorso internazionale tra i migliori produttori di fuochi d’artificio per abbattere la spesa dei “foghi” del Redentore (oggi sostenuta dal Comune o dalle sue partecipate) e, allo stesso tempo, per offrire un palcoscenico unico a chi intende mettere in mostra la propria arte. Non si tratta di fare concorrenza a Festival dei fuochi d’artificio del Principato di Monaco ma di un’idea tutta nuova confezionata appositamente per la grande festa di mezza estate veneziana, universalmente conosciuta come “Il Redentore”.

REDENTORE 2013: TUTTI GLI EVENTI

GARA ESPLOSIVA - Una proposta dettagliata che arriva dal gruppo consiliare Udc e dalla sezione Udc di Venezia. La reputazione internazionale di Venezia (turistica e culturale) è un capitale che attende solo di essere messo a frutto a beneficio di Venezia e dei veneziani. La competizione, nella proposta Udc, è aperta ai migliori produttori di fireworks mondiali, ai quali l’amministrazione dovrebbe concedere il bacino di San Marco al fine di allestire uno spettacolo unico nel suo genere. Un concorso che si concluderà con la proclamazione di un vincitore che potrà fregiarsi del titolo per l’intero anno. I benefici sarebbero duplici: il Comune, di fatto, non dovrebbe più spendere decine di migliaia di euro per acquistare lo spettacolo pirotecnico e potrebbe utilizzare i soldi risparmiati in altri modi; i partecipanti, invece, godrebbero del prestigio derivante da un palcoscenico straordinario e della reputazione conseguente, soprattutto per il vincitore del premio.

LA PROPOSTA - Il consigliere Simone Venturini e il vicesegretario Claudio Bonamano hanno fornito le prime indicazioni sulla proposta di concorso: sul blog del capogruppo (www.simoneventurini.eu) è presente già il documento dettagliato che illustra la proposta e i vantaggi ad essa collegati. L’idea prevede, inoltre, di valorizzare l’azienda vincitrice per la miglior realizzazione dei fuochi nella notte del Redentore consegnando un prestigioso riconoscimento in occasione delle giornata dedicata alla Regata Storica, offrendo quindi un secondo momento di risalto internazionale. Per rendere la competizione più interessante, è stato ipotizzato che la scelta del vincitore venga effettuata da una giuria tecnica che voterà la sera stessa e da una giuria popolare che, tramite social network, potrà esprimere il giudizio per i miglior fuochi. Le risultanze delle due votazioni decreteranno la classifica finale. Il capogruppo Venturini e il vicesegretario Bonamano presenteranno nei prossimi giorni ad alcuni membri di Giunta questa proposta con la speranza di riuscire a tradurla in atti concreti già per il Redentore 2014.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una gara "esplosiva" per i fuochi del Redentore, la proposta Udc

VeneziaToday è in caricamento