Pronta la grande macchina del Redentore, nasi all'insù per 40 minuti di fuochi

Tanta attesa per la "Notte Famosissima", che come l'anno scorso sarà diffusa. Grande dispiegamento di forze dell'ordine nel territorio. In prima linea anche Ulss 12 e Croce Verde

È tutto pronto per i festeggiamenti del Redentore 2016, uno degli appuntamenti più attesi della tradizione veneziana, in programma sabato. Anche quest'anno l'amministrazione comunale ha voluto organizzare una festa diffusa su tutto il territorio comunale, con spettacoli pirotecnici a Malcontenta, Asseggiano, Favaro Veneto, Parco di San Giuliano, oltre che a Pellestrina e naturalmente nel Bacino di San Marco.

Si inizia sabato alle 19, con l'apertura del ponte votivo che collega le Zattere con la Chiesa del Redentore all’isola della Giudecca e la presentazione degli equipaggi delle regate di voga alla veneta, che gareggeranno il giorno successivo, dalle 16, nel canale della Giudecca. Dalle 23.30, per 40 minuti, il cielo sul bacino di San Marco sarà illuminato dai fuochi d'artificio. Uno spettacolo da lasciare incantati, per il quale verranno impegnati 6 pontoni, 25 postazioni galleggianti, oltre 3000 chili di esplosivi, più di 30mila artifici.

LE COSE DA SAPERE

Intenso e articolato il coordinamento delle forze dell'ordine. Saranno circa 50 i volontari della Protezione civile comunale che presteranno servizio in occasione della festa per garantire la sicurezza e regolare l’afflusso e il deflusso dei visitatori. 120 gli operatori della polizia municipale, che avranno il compito di controllare la circolazione pedonale, il rispetto dei corridoi per le emergenze e il traffico acqueo. Tre ordinanze per regolare la viabilità a Piazzale Roma, Mestre e San Giuliano e nel centro storico, a cui si aggiunge quella della direzione mobilità per il traffico acqueo. La capitaneria di porto sarà impegnata con 6 unità navali e 30 addetti, mentre la Croce verde sarà operativa con 60 persone in servizio tra medici, infermieri e volontari, 3 idroambulanze e 2 ambulanze, 2 punti medici avanzati agli imbarcaderi di San Marco Giardinetti e Zitelle Ponente e 2 ambulanze al Lido.

Anche Actv scende in campo per la notte del Redentore, mettendo a disposizione risorse straordinarie per una corretta gestione dei flussi in entrata e in uscita, svolgendo così un ruolo fondamentale per garantire lo svolgimento della manifestazione, con un potenziamento del servizio automobilistico e di navigazione. E, a festa terminata, Veritas provvederà subito alla pulizia della città dei circa 300 mc di rifiuti prodotti. Dalle 2 saranno in azione 45 netturbini e 4 imbarcazioni, dalle sei arriveranno in rinforzo 20 operatori e 10 imbarcazioni, mentre, dalle 8 alle 14, 2 katamarani si occuperanno di pulire i canali.

PEDONI - Per agevolare la circolazione pedonale e consentire il regolare svolgimento delle manifestazioni previste in occasione della Festa del Redentore 2016, ma anche permettere ogni eventuale intervento di emergenza, particolarmente nelle zone più affollate, il comandante generale della polizia municipale, Marco Agostini, ha emanato un'ordinanza che dà facoltà agli agenti di istituire sensi unici, obblighi e divieti temporanei al transito pedonale in centro storico.

Nello specifico, dalle 15 di sabato fino a cessate esigenze, sarà creata una corsia d'emergenza con accesso riservato al personale di soccorso e agli organi di polizia, lungo il Molo San Marco tra il Ponte della Zecca e la Palazzina Selva. Sempre nella stessa fascia oraria, potranno essere interdetti al traffico pedonale i portici di Palazzo Ducale dalla Porta della Carta al Ponte della Paglia. Dalle 18 di sabato e fino a cessate esigenze, saranno poi interdette al traffico pedonale Calle del Ridotto e Calle dei Tredici Martiri, dall'intersezione con calle Barozzi e fino ai pontili sul Canal Grande, per garantire eventuali interventi d'emergenza. Da tale divieto sono esclusi i frontisti e coloro che devono accedere alla sede della Biennale. A partire dalle 15, sempre del 16 luglio, fino a cessate esigenze, sarà chiusa anche Fondamenta della Dogana tra lo spigolo di Punta della Dogana (lato Canal Grande) e il pontile della Fondazione Pinault (lato Giudecca), mentre dalle 18 potrà essere estesa la chiusura di Fondamenta della Dogana fino al Campo della Salute (lato Canal Grande) e il Ponte dell'Umiltà (sul lato Giudecca).

Altri provvedimenti. Dalle 22.30 fino al termine dello spettacolo pirotecnico, saranno chiuse anche Calle Vallaresso e la Fondamenta del Fondegheto (fino al Ponte de l'Accademia dei Pittori compreso), mentre dalle 23 la polizia municipale potrà disporre lo sfollamento del Ponte Votivo, nonché vietare l'attraversamento dei ponti che si affacciano sul Bacino San Marco, attivando deviazioni o interruzioni alla circolazione. La polizia municipale e gli altri organi di polizia, potranno adottare ogni altro provvedimenti di limitazione del traffico pedonale in centro storico.

TRANSITO DEI VEICOLI - Il comandante Agostini ha emanato un'ordinanza che detta le misure a tutela della viabilità stradale in Piazzale Roma e adiacenze in occasione della "Notte Famosissima". Da sabato e fino a domenica, sarà facoltà degli agenti della polizia municipale istituire il divieto di transito e di accesso dei veicoli nella Rampa Santa Chiara e in Piazzale Roma. In deroga è consentito il transito dei veicoli dei residenti in centro storico e nell'Estuario con posto auto nelle autorimesse di Piazzale Roma, ai veicoli in possesso di prenotazione on line per il garage comunale, il garage San Marco e gli altri parcheggi autorizzati, ai veicoli che devono accedere alla zona portuale di San Basilio, ai veicoli di persone addette ai servizi pubblici essenziali, ai veicoli di soccorso pubblico e delle forze di polizia. Inoltre la polizia municipale è autorizzata ad istituire la deviazione obbligatoria dei veicoli privati dal Ponte della Libertà alla rampa discendente verso l'isola nuova del Tronchetto.

EMERGENZE - Il Suem 118 dell’Ulss 12 Veneziana sarà in campo con ingenti forze, assieme alla Croce Verde. Il centro di comando centrale delle forze sanitarie della "Notte Famosissima" avrà sede nella centrale operativa 118 a Mestre, dove saranno presenti fino alla fine della festa unità esperte in gestione eventi complessi. A Venezia il centro di comando locale opererà dalla motovedetta della Capitaneria di Porto: anche qui saranno presenti sanitari del 118 e della Croce Verde esperti nel coordinamento. Potenziata per questo servizio di coordinamento la centrale operativa di Mestre, che garantirà anche le comunicazioni radio, e schierati mezzi ordinari in terraferma, con un’ambulanza di stanza al parco di San Giuliano, il Suem 118 rafforza il suo organico di uomini e mezzi nella Città d’Acqua.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre alle quattro idroamulanze 118 aziendali e alla quinta della Croce Verde, saranno presenti tre idroambulanze della Croce Verde dedicate al Redentore. Il punto di primo intervento di San Marco sarà aperto con medico ed operatori sanitari fino alle 2. Saranno istituiti punti di primo intervento nei pontili "Giardini" di Actv e "Zitelle". Saranno attive 10 squadre a piedi con defibrillatore, distribuite tra Riva degli Schiavoni, Piazza San Marco, la Giudecca e le Zattere: queste SAP, tutte dotate di radio e telefoni, saranno coordinate dalla centrale operativa 118 e potranno essere rapidamente raggiunte dalle idroambulanze. Al Lido di Venezia il servizio 118 è stato rinforzato con la presenza di due ambulanze, entrambe medicalizzate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • 17enne insegue i rapinatori e li fa arrestare

  • Coronavirus, nuovi positivi in provincia di Venezia. Ricoveri stabili a 8

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento