menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiab: una pedalata per chiedere la ciclabile sul Ponte della Libertà

La manifestazione si è svolta nella mattinata di sabato. La questura però ha negato la possibilità di percorrere il Ponte della Libertà in bici

Dopo la precedente manifestazione del 21 marzo scorso (DETTAGLI), il Commissario Straordinario Zappalorto e i tecnici del Comune di Venezia hanno dato diversi segnali di interessamento al tema. La richiesta è chiara: una pista ciclabile sul Ponte della Libertà. Il comune ha ascoltato le esigenze dei ciclisti ed ha effettuato un sopralluogo ai Pili assieme alla Fiab (Federazione Italiana amici della bicicletta) e alle altre associazioni interessate.

Una soluzione definitiva però non è ancora stata trovata e per questo i ciclisti hanno organizzato una nuova manifestazione che si è svolta nella mattinata di sabato. L'idea iniziale, come già accaduto in passato, era quella di percorrere tutto il Ponte della Libertà in bici, per poi tornare a Mestre e leggere in Piazza Ferretto un documento comprendente proposte di interventi in ambito ciclabile per la città.

La questura però aveva negato l'autorizzazione a percorrere il ponte ma le associazioni di ciclisti non si sono fatte bloccare dai divieti. In modo spontaneo, singolarmente, senza striscioni e percorrendo il marciapiede laterale, i ciclisti hanno raggiunto comunque Piazzale Roma. La decisione è stata presa durante il ritrovo, che si è svolto comunque alle 9:30 a San Giuliano. La pedalata si è conclusa con la lettura del documento alle 11:30 in Piazza Ferretto.

Numerose sono le proposte che le associazioni hanno rivolto a quella che sarà la nuova giunta. Dal creare una consulta comunale per la mobilità ciclopedonale, al permettere il transito delle bici nelle strade con divieto d'accesso per le auto, dal monitorare lo stato delle piste ciclabili, fino ad autorizzare le bici anche nei punti soltanto pedonali, come può essere Piazza Ferretto. Tutti interventi a costo zero che i ciclisti vogliono proporre a chi dovrà governare la città.

La giornata di "pedalate" però non si è conclusa con la manifestazione. Dalle 15 infatti, in Piazzetta Coin a Mestre, c'è stata la Bicibimbi, mentre dalle 16 in poi una pedalata in gruppo ha fatto scoprire le vie della città attraverso la bici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento