menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sparatoria a Marghera: fiaccolata di risposta venerdì 15 marzo

Dopo l'omicidio di domenica scorsa in piazza Mercato la disperazione dei parenti della vittima. I bar della zona finiscono nel mirino

Domenica è stato il giorno della tragedia. Lunedì quella dello stupore, del disorientamento. Martedì, invece, le reazioni dopo la sparatoria di piazza Mercato che ha visto l'omicidio di Isac Ajdin, 33enne macedone, si sono fatte più eterogenee. Ci sono i familiari della vittima, che chiedono solo di avere la possibilità di seppellire presto il proprio caro. Di rendergli degna sepoltura.

Oggi il fratello di Ajdin si è presentato al commissariato di Marghera accompagnato da una sorta di "guida spirituale" della comunità macedone chiedendo di poter avere a disposizione la salma al più presto. A quanto sembrerebbe Ajdin non sarebbe nemmeno stato il vero obiettivo dei sicari, dall'idioma forse kosovaro. Piastrellista, è stato raggiunto da un'unica pallottola al torace mentre cercava di mettersi in salvo. La sua autopsia è stata disposta per giovedì prossimo. L'esame autoptico potrà far luce sugli ultimi momenti del 33enne, e magari fornire indizi su in che posizione si trovasse l'assassino. Dei tre componenti del commando, infatti, a quanto pare uno solo avrebbe premuto il grilletto.

LA CRONACA DELLA SPARATORIA

ESPLODE LA RABBIA SUL WEB: E' RAZZISMO?

C'è poi la reazione dei residenti di Marghera, che mettono nel mirino i bar, come il vicepresidente dell'Ascom locale Paolo Dall'Agnola, diventati "ricettacoli di criminali". I locali pubblici della zona, gestiti per lo più da cinese, finiscono quindi sotto la lente d'ingrandimento dell'opinione pubblica, come spesso accade in questi casi.

Ma c'è anche chi li difende, affermando che non c'entrano nulla con la violenza perpetrata domenica e che non è possibile selezionarsi la clientela. Ma come se ne esce? Una risposta la città giardino la vuole dare. Per darsi coraggio. Per guardare al futuro. Per questo venerdì prossimo 15 marzo alle 18 è stata organizzata una fiaccolata che avrà lo slogan "riprendiamoci la città". E le adesioni stanno fioccando.

CONSIGLIERE VENTURINI, UDC: "DOVE ABBIAMO SBAGLIATO?"

SIMIONATO: "SAREBBE POTUTO ACCADERE OVUNQUE IN CITTA'"

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento