Musile non vuole dimenticare: fiaccolata contro la violenza sulle donne

Giovedì sera saranno in tanti a chiedere giustizia dopo il femminicidio di Maria Archetta Mennella. Sarà aperto un conto corrente per aiutare i figli della donna, rimasti orfani

Centinaia di fiaccole sfileranno silenziose per le vie di Musile di Piave giovedì sera per ricordare Maria Archetta Mennella e per “gridare” basta alla violenza sulle donne. Si annuncia una grande partecipazione all'iniziativa promossa dall'amministrazione comunale per dare un segnale forte dopo il femminicidio che ha scosso un'intera comunità, quello della 38enne originaria di Torre del Greco ma residente appunto a Musile, accoltellata a morte domenica 23 luglio dall'ex marito, Antonio Ascione. La manifestazione inizierà alle 21 davanti al municipio, con alcuni interventi delle autorità, tra cui quello del sindaco, Silvia Susanna, dell'assessore ai Servizi sociali della Regione, Manuela Lanzarin, e del comandante della compagnia dei carabinieri di San Donà di Piave, capitano Dario Russo.

CULMINE DEL CORTEO DAVANTI ALL'ABITAZIONE DELLA VITTIMA

Il corteo di fiaccole procederà quindi per le vie del paese fino a raggiungere l'abitazione di Mariarca, in via Dante, dove la donna è stata ammazzata, e dove l'evento si concluderà con la consegna di un mazzo di fiori alla nipote Virginia, che risiede a Verona e che parteciperà alla fiaccolata in rappresentanza della famiglia Mennella: le sorelle, infatti, sabato sono rientrate con la salma a Torre del Greco, dove domenica si sono svolti i funerali seguiti da una folla commossa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CONTO CORRENTE IN AIUTO DEI FIGLI DI MARIARCA

Studio 3A, società che sta seguendo la famiglia Mennella, si è avvicinato all’associazione di Torre del Greco Il Gazebo Rosa Onlus che, tramite la sua presidentessa, Rosa Visciano, ha aperto un conto corrente per sostenere i due figli di 15 e 9 anni della coppia, che sono rimasti orfani e per i quali si sono già mobilitati in molti, anche a margine della veglia di preghiera del 27 luglio in chiesa a Musile. Al riguardo dei due ragazzi, il pubblico ministero della Procura di Venezia titolare delle indagini, Raffaele Incardona, ha inviato subito al giudice tutelare, che dovrebbe ratificare la nomina a giorni, l'istanza presentata dal penalista che rappresenta i Mennella, l'avvocato Alberto Berardi, per nominare quale loro curatore temporaneo la zia Assunta. La fiaccolata sarà possibile seguirla in diretta Facebook anche sulla pagina di Studio 3A.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Bollettino serale, registrati tre decessi in provincia

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento