menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il fratello di Valeria dopo la serata a San Marco: "Bello, ringrazio tutti"

Il giovane Dario ha raccontato ai genitori della studentessa veneziana morta a Parigi la manifestazione: "Bella dimostrazione d'affetto"

In migliaia con i lumini e il cuore in mano per Valeria Solesin in piazza San Marco mercoledì sera. Una dimostrazione d'affetto per la giovane veneziana morta durante gli attentati a Parigi che forse ha superato le aspettative anche dei volontari che si sono dati da fare per far sì che la memoria della studentessa 28enne non si affievolisse. In mezzo alla folla, con la dignità che fin da subito l'ha sempre contraddistinto, il fratello di Valeria, Dario.

IN SETTEMILA A SAN MARCO PER VALERIA SOLESIN

Attorniato dagli amici di sempre e dai compagni di squadra. Una cerimonia per la pace e contro il terrorismo che non ha potuto che colpire anche lui, alle prese con giorni tragici. "E' stata una bella dimostrazione d'affetto della città verso Valeria. Non mi aspettavo ci fosse così tanta gente, devo ringraziare tutti", ha dichiarato alle agenzie. L'eco della manifestazione ha raggiunto anche Parigi, dove i genitori di Valeria si trovano per espletare le pratiche burocratiche per riportare la salma della giovane a casa. Assieme a loro il fidanzato della ragazza, che si trovava con lei al Bataclan al momento degli attacchi di venerdì sera. 

Intanto si susseguono in città le iniziative per ricordare Valeria: domenica il Venezia Fc scenderà in campo con una maglietta con il logo di Emergency e la scritta "Pray for Valeria" (DETTAGLI), mentre il patriarca Francesco Moraglia l'ha ricordata durante l'inaugurazione del ponte votivo della Salute giovedì mattina. La stagione lirica della Fenice si aprirà con l'Idomeneo, dramma per musica in tre atti di Giambattista Varesco su musica di Mozart, ma, soprattutto, in occasione della premiére del 20 novembre, con un minuto di silenzio, l'inno italiano e la Marisigliese (DETTAGLI).

Il Consiglio comunale, nel pomeriggio di giovedì, prima dell'inizio della seduta, ha dato vita a un minuto di silenzio in ricordo della 28enne, lo stesso silenzio che ha pervaso piazza San Marco la sera precedente. Quando erano in settemila, tra rappresentanti delle istituzioni e semplici cittadini, a chiedere che la violenza si fermi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento