Controlli alla fiera degli uccelli di Annone, un commerciante denunciato

I risultati delle verifiche eseguite dai carabinieri nel weekend. L'uomo rischia l'arresto e una multa molto salata

I carabinieri hanno eseguito una serie di controlli alla "fiera dei osei" di Annone Veneto, scoprendo alcune irregolarità nella detenzione e nel commercio di esemplari di avifauna protetta. L'operazione è stata effettuata dai militari del Nucleo Cites di Venezia assieme ai colleghi della stazione forestale di Portogruaro, della stazione di Annone e al personale dell'Ulss 4: l'intento era verificare la regolarità dell'esposizione e della vendita di uccelli, soprattutto in relazione al rispetto delle norme per la protezione della fauna e del commercio di specie in via di estinzione, oltre che di quelle sul benessere degli animali.

Commerciante nei guai

A una delle ditte è stata contestata la violazione penale prevista per la detenzione e il commercio, senza la necessaria documentazione Cites, di 20 esemplari di kakariki fronte rossa (Cyanoramphus novaezelandiae): i carabinieri hanno sequestrato i volatili, denunciando il titolare della ditta, il quale oltretutto rischia un arresto con pena da sei mesi a due anni e una sanzione da 15mila a 150mila euro. Inoltre è stato chiesto l’intervento di un veterinario del settore pubblico. Altri accertamenti sono in corso nei confronti di alcuni allevatori, identificati nella stessa fiera.

20190827_104904-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Recuperato senza vita l'anziano di San Donà

Torna su
VeneziaToday è in caricamento