menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rincorre il padre con il coltello: "Ti uccido". Intervengono i carabinieri

E' successo mercoledì sera attorno alle 20 nel centro di Maerne di Martellago: padre e figlio vivono assieme e litigavano di brutto da tempo

Ha impugnato il coltello, l’ha rincorso fuori casa e gli ha urlato quelle due parole: “Ti uccido!”. Poteva sfociare in una tragedia la lite scoppiata mercoledì sera attorno alle 20 in centro a Maerne di Martellago, protagonisti padre e figlio non ancora trentenne che vivono da soli in un’abitazione di via Dante. Come riporta la stampa locale, non è affatto la prima lite che scoppia tra i due.

Il giovane accusava il padre di non fargli utilizzare il gas e l’acqua di casa: prima l’ha preso a calci, poi ha afferrato un coltello da cucina puntandolo pericolosamente contro il padre. Moltissimi vicini di casa si sono riversati in strada o alla finestra dopo aver sentito quelle urla, è stato proprio lo stesso padre a chiamare subito il 112.

Sul posto sono intervenute addirittura due pattuglie dei carabinieri, che hanno avuto il loro bel da fare per placare la furia ceca del giovane e portarlo in caserma. Il ragazzo e il padre sono stati ascoltati fino a tarda sera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento