menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Cristina Marson

Foto Cristina Marson

Venezia set di un film americano Ciak, si gira in laguna "Marco Polo"

Riprese dal 31 marzo al 4 aprile, la "Weinstein Company" ha investito 90 milioni di dollari per un film sulla giovinezza del mercante veneziano

Venezia diventa set cinematografico: in laguna non è certo una novità, viste le numerosissime pellicole girate nel centro storico, ma questa volta si tratta di un film decisamente suggestivo e profondamente legato alla città. Lorenzo Richelmy, giovane attore italiano molto quotato e protagonista pure nell’ultimo film di Carlo Verdone, impersonerà infatti un giovane Marco Polo.

Il film, di produzione americana, sarà infatti dedicato alla giovinezza del mercante e viaggiatore veneziano. Le riprese sono cominciate lunedì e la produzione è a cura della “Weinstein Company” di Harvey Weinstein: dopo aver prodotto film come "Django unchained", "Gangs of New York", "Shakespeare in love" e "The Artist", il noto produttore ha deciso di investire 90 milioni di dollari per la pellicola veneziana intitolata proprio “Marco Polo”.

Nelle riprese ci saranno almeno un centinaio di comparse e saranno toccate cinque zone: Fondamenta Widmann, Campiello Querini, Punta della Dogana, Fondamenta de la Misericordia e Campo San Francesco de la Vigna. Gli interni saranno invece girati a Palazzo Rota Ivancich.

La viabilità acquea e pedonale delle aree interessate dal set saranno temporaneamente bloccate, come confermato pure da un’ordinanza del Comune di Venezia. Le riprese saranno solo diurne, prevedono l'allestimento di scenografie e il mascheramento di elementi moderni, e dureranno fino al 4 aprile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento