Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Marghera

Super carico di lavoro e Fincantieri richiama i dipendenti in pensione. Sindacati critici

Necessità di manodopera nella fase di allestimento delle navi da crociera a Porto Marghera. Ordini per altri 10 anni. L'azienda: "Affiancano giovani in fase di inserimento"

Tanto lavoro e gli operai non bastano, tanto che Fincantieri ha richiamato una decina di ex dipendenti già in pensione. Persone che serviranno soprattutto nella fase di allestimento degli interni delle navi da crociera. Il colosso di Porto Marghera ha ordini in programma di qui ai prossimi 10 anni, lavori per un totale di 20 miliardi di euro. Altro che crisi, in questo caso l'emergenza è data dalla necessità di "braccia" ulteriori al lavoro.

I sindacati, però, criticano la scelta di richiamare personale non più operativo, lavoratori che sono andati in pensione grazie alle tutele ottenute dopo aver lavorato a contatto con l'amianto. "Questa situazione è oggetto di una scarsa programmazione del futuro e di una sottovalutazione del problema - si legge in un comunicato della Fiom Nazionale datato 29 giugno - Possibile che un’azienda che va bene non riesca a programmare questo aspetto, evitando di richiamare lavoratori che hanno usufruito di una norma a tutela della salute e investendo invece sui giovani disoccupati del territorio, formandoli in azienda?".

Si legge nella replica dell'azienda, riportata dalla Nuova Venezia: "La necessità di procedere all’attivazione di contratti temporanei con personale di particolare e comprovata esperienza è stata espressa durante un incontro tecnico di cantiere alla presenza di tutti i componenti designati della Rsu il 31 ottobre 2016. Questa esigenza nasce da una duplice necessità: da un lato per la gestione di un eccezionale picco di lavoro dovuto alla sovrapposizione di più navi; dall’altro per affiancare risorse in addestramento o di recente inserimento al fine di un trasferimento di competenze e abilità tecniche". Dopodiché l'azienda tira fuori i numeri: "Dal 2013  Fincantieri ha assunto allo stabilimento di Porto Marghera 114 nuove risorse di cui ben 74 inserite nell’ambito delle strutture di supervisione produttiva. A tali assunzioni vanno aggiunte 53 risorse che dalla qualifica di operaio – al termine del previsto periodo di formazione e addestramento – hanno assunto la qualifica di impiegato, e vanno aggiunte ulteriori 12 posizioni di supervisione che saranno ricoperte da personale al momento in addestramento e inquadrato come operaio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Super carico di lavoro e Fincantieri richiama i dipendenti in pensione. Sindacati critici

VeneziaToday è in caricamento