Cronaca Marghera

Sempre più vicini Comune e Fincantieri: "Riavvicinare la città al mondo produttivo"

"Stabilimento simbolo del nostro territorio: obiettivo è creare un filo diretto improntato alla crescita e scommettere con le imprese che hanno piani di investimento sull'area"

Da una parte la città, dall'altra gli stabilimenti produttivi. Una demarcazione storica anche sul territorio Veneziano, che il Comune vuole superare, rafforzando il "dialogo e la collaborazione con lo scopo di garantire al nostro territorio crescita e sviluppo”. L'assessore comunale allo Sviluppo Economico, Simone Venturini, ha commentato così la visita da lui compiuta giovedì mattina all'interno dello stabilimento di Porto Marghera del gruppo.

Un simbolo del territorio

    “La Fincantieri – ha sottolineato Venturini – è storicamente uno degli stabilimenti simbolo del nostro territorio: l'obiettivo dell'amministrazione comunale è di creare con essa, come con tutte le realtà produttive del territorio, un filo diretto improntato alla sviluppo e alla crescita. La sfida che il sindaco Brugnaro ha lanciato è quella di superare la cesura tra la città e il mondo produttivo, che per troppi anni c'è stata, e di scommettere insieme alle imprese che presentino piani di investimento positivi per il nostro territorio. Porto Marghera, in particolare, ha da sempre, e deve continuare ad avere, una vocazione produttiva e la nostra più grande ricchezza risiede nelle professionalità e nella cultura industriale di questa nostra Città. Con Fincantieri abbiamo già in programma una serie di incontri finalizzati alla creazione di condizioni ancora più favorevoli per realizzare interamente le potenzialità del sito produttivo di Marghera”. L'assessore ha poi compiuto una visita all'interno del cantiere, in cui si sta alacremente lavorando per la consegna, nel 2018, di due nuove grandi navi: in marzo la “Carnival Horizon” e in novembre la “Hal Niuew Statendam”.

Fase favorevole per il gruppo

Venturini ha avuto dapprima un colloquio con una delegazione dell'azienda, composta dal direttore Public affairs, Alessandro Pelosini, dal direttore sviluppo impianti e tecnologie del gruppo, Stefano Luciani, e dal responsabile Public affairs per il Nord-Est, Alessandro Bais. Il gruppo sta vivendo una fase molto favorevole sia per quanto riguardo la costruzione delle navi da crociera che di quelle militari e le prospettive per il prossimo futuro, sono decisamente positive. Degli stabilimenti del gruppo quello di Porto Marghera è uno dei più produttivi: qui si riesce a realizzare in contemporanea, nonostante gli spazi logistici relativamente limitati, tre grandi navi. Il cantiere, che ha già lavoro assicurato per i prossimi anni, occupa poco più di 1.000 addetti diretti, che salgono ad oltre 5.000 se si considera l'intera filiera industriale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sempre più vicini Comune e Fincantieri: "Riavvicinare la città al mondo produttivo"

VeneziaToday è in caricamento