menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco la "bomba" alla Fincantieri a bordo della nave, indagini in corso: uno scherzo o altro?

Venerdì pomeriggio lungo intervento degli artificieri sulla Carnival Horizon in costruzione nello stabilimento di Porto Marghera. Al setaccio telecamere ed eventuali testimonianze

Continuano le indagini riguardanti la "finta bomba" individuata dagli operai della Fincantieri a bordo della Carnival Horizon venerdì pomeriggio. A giudicare dalle fattezze dell'oggetto, sembra chiaro possa essere un marchingegno costruito ad hoc. Con la volontà di causare trambusto (per uno scherzo?) o comunque lanciare un messaggio. Per quale motivo lo dovranno stabilire gli inquirenti, che stanno passando al setaccio le telecamere di sorveglianza con l'obiettivo di individuare chi possa aver raggiunto il quarto ponte dell'imbarcazione in costruzione nel cantiere lasciando il "pacco".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli inquirenti ascolteranno anche coloro i quali avevano accesso all'area caratterizzata poi dalle operazioni degli artificieri, che hanno controllato l'involucro con un radiometro escludendo che potesse esplodere. Il finto ordigno era avvolto da nastro adesivo ed era stato posizionato in modo che fossero ben visibili i cavi attorcigliati su se stessi. Quest'ultimi erano collegati a un led con luce pulsante. Insomma, qualcosa di simile alle bombe che si vedono nei film. Le indagini mirano a ricostruire il percorso seguito dal malintenzionato e se sia effettivamente un "interno" dello stabilimento.

I controlli sono stringenti nell'impianto di Porto Marghera, ma niente viene lasciato al caso. Della vicenda si sta occupando la Digos di Venezia: la Carnival Horizon era stata varata a marzo. Una volta attivato il protocollo di sicurezza, i 1.900 operai impegnati nel cantiere sono stati fatti evacuare senza alcun tipo di problema. Tutto si è svolto in maniera relativamente tranquilla, nonostante il fuoriprogramma abbia indotto molti a chiedersi cosa stesse accadendo. Fin da subito gli interrogativi tra i lavoratori all'esterno dello stabilimento si sono affastellati l'uno sull'altro venerdì: un semplice scherzo o la volontà di mandare qualche messaggio? La risposta per ora non c'è. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento