Si fingono operatori Asvo per farsi aprire la porta

Molte le segnalazioni pervenute negli ultimi giorni alla società che si occupa di raccolta e smaltimento rifiuti nel Veneto Orientale. L'azienda: «Attenti, sono malintenzionati»

Si fingono operatori Asvo per entrare in casa. Negli ultimi giorni sono molte le segnalazioni pervenute alla società che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti del Veneto Orientale, riguardo a malintenzionati che si fingono dipendenti dell'azienda per farsi aprire alla porta e far visionare agli utenti dei presunti documenti (fasulli) inviati precedentemente. È facile immaginare si tratti di una truffa per far sottoscrivere nuovi contratti con l'inganno.

«Informiamo tutti gli utenti - spiegano dalla società - che nessun dipendente di Asvo è autorizzato ad eseguire accertamenti a domicilio relativi alla tassa rifiuti o ad altre informative inviate alle famiglie. Ulteriori consigli utili per prevenire truffe e furti sono disponibili sui siti web della polizia di Stato e dei carabinieri».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento