Cronaca

Finti sordomuti chiedono l'elemosina: 6 persone denunciate

Grazie alla segnalazione di un cittadino, gli agenti hanno individuato anche l'auto utilizzata dal gruppo, che è stata sequestrata

È di questi giorni l’individuazione e la denuncia di sei persone, tre uomini e tre donne, tutti romeni e residenti nel Veneziano che, fingendosi sordomuti, da alcune settimane raccoglievano denaro tra i turisti e i residenti in centro storico a Verona. Fondamentale nell’operazione di individuazione il supporto di un cittadino, che ha segnalato al comando il luogo in cui si trovava parcheggiata l'auto utilizzata dal gruppo per gli spostamenti.

Il veicolo, un'Audi con targa francese, in sosta in lungadige Rubele, è stato immediatamente controllato dagli agenti. Le informazioni raccolte sono state successivamente elaborate dal Laboratorio di Analisi Documentale della polizia locale, attraverso il sistema Eucaris, che consente di incrociare i dati dei telai dei veicoli in Europa con le targhe: è risultato che il veicolo, esportato in modo illegale, è di fatto ancora immatricolato in Italia, con un fermo amministrativo per mancati pagamenti di sanzioni al codice della strada.

L’auto è stata quindi sequestrata per la mancata copertura assicurativa, la mancata revisione, la circolazione con fermo amministrativo e altre violazioni relativamente alla targa. Denunciate le sei persone collegate al veicolo, delle quali, due uomini e un donna, sono stati accompagnati al comando per ulteriori accertamenti su episodi di truffe avvenuti in altre province nel nord Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finti sordomuti chiedono l'elemosina: 6 persone denunciate

VeneziaToday è in caricamento