Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Cimitero di trolley in fondamenta Santa Lucia: flash mob degli operatori del turismo

Agenzie di viaggio, tour operator e autisti Ncc (Noleggio con conducente) hanno partecipato questa mattina all'iniziativa che dopo Firenze, Milano e Torino è sbarcata anche in laguna

Supporto economico regionale che affianchi quello nazionale, coinvolgimento nella promozione e lotta impietosa all'abusivismo. Sono queste le richieste di agenzie di viaggio, tour operator e autisti Ncc (noleggio con conducente) riunitisi questa mattina alle 10.30 a Venezia, sotto il palazzo Grandi Stazioni della Regione, su fondamenta Santa Lucia. Gli operatori del turismo, poco più di 200, sono stati protagonisti di un flash mob che replica quelli già andati in scena ieri in contemporanea a Milano, Firenze e Torino.

Flash mob per il turismo

La richiesta, come detto, è quella di un supporto al turismo, ambito che ha accusato un duro colpo a causa dell'epidemia Covid-19 e che in Veneto ha un'importanza fondamentale e un fatturato annuo attorno ai 18 miliardi di euro. Le misure del decreto Cura Italia, secondo i rappresentanti delle categorie di settore, sono insufficienti a fare ripartire gli operatori turistici, che attualmente vivono il rischio di non riuscire a tornare in attività. Alcuni manifestanti hanno incontrato i responsabili dell'ufficio turismo della Regione Veneto, a cui hanno esposto le istanze della categoria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimitero di trolley in fondamenta Santa Lucia: flash mob degli operatori del turismo

VeneziaToday è in caricamento