menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Flussi turistici, Italia Nostra scende in campo: "Tavoli col Comune per trovare una soluzione"

La problematicità della situazione è stata evidenziata con una lettera indirizzata all'assessore al turismo Paola Mar. La presidente Fersuoch: "Diamo voce a cittadini e associazioni"

Il problema del degrado, a Venezia, non è cosa nuova. Negli ultimi tempi, però, la situazione è giunta ad un punto di non ritorno, con la laguna invasa - nel vero senso della parola - da turisti che non si curano minimamente del corretto uso della città, lasciandosi senza scrupoli a comportamenti incivili, irrispettosi dei luoghi e dei propri residenti. Ma oltre alla preoccupazione per la mancanza di tatto da parte di chi Venezia la visita, c'è anche un altro annoso problema mai risolto, quello dei flussi turistici.

Un vero e proprio rompicapo per le amministrazioni comunali che si sono succedute nel tempo, per capire come sia possibile, nella città di San Marco, vivere di turismo ma, al contempo, con il turismo. "Il problema della gestione dei flussi turistici a Venezia - scrive Lidia Fersuoch, portavoce di Italia Nostra, in una lettera all'assessore al Turismo Paola Mar - si è posto in tutta la sua drammatica evidenza durante questa estate. La città si è trasformata e impoverita sotto la spinta di un’economia dettata quasi esclusivamente dal turismo, con le conseguenze ben note dell’espulsione dei residenti. Le scriviamo per invitarla gentilmente a convocare degli incontri in cui non solo i rappresentanti delle forze economiche cittadine, ma anche gli abitanti e le associazioni possano esporre i progetti per avversare tale turismo distruttivo".

Quello che si chiede è di dar voce anche agli abitanti, non direttamente coinvolti sul piano economico, ma i primi a subire le ripercussioni più pesanti di una situazione difficile da sostenere. "Dagli incontri - continua Fersuoch - potrebbe scaturire una visione generale precisa e dettagliata sia dello stato attuale sia di tutte le proposte finora elaborate, spesso frutto di conoscenza diretta e di grande esperienza anche professionale nei campi del turismo e dell’economia. Più volte e da più parti si è tentato di arrivare a una visione generale delle soluzioni finora proposte, senza tuttavia giungere mai a una proposta unitaria e da attuare finalmente con urgenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento