menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FOCA ADDIO Segnalata al Bacàn, il ritorno a casa per lei si avvicina

Continuano le telefonate di cittadini che affermano di aver visto l'animale (per ora nessuna foto). Ora potrebbe aver superato le bocche di porto

Esiste o non esiste? Per ora ci sono solo le segnalazioni. Che si moltiplicano giorno dopo giorno, seriose o magari scherzose. L'ultima in ordine di tempo (non si sa quanto circostanziata) è arrivata da un cittadino che ha affermato di avere individuato l'animale "più ricercato" della laguna nella zona della spiaggia del Bacàn, vicino alla bocca di porto del Lido.

"PRONTO? HO VISTO UNA FOCA IN CANAL GRANDE"

La lista, quindi, si allunga. Dopo Sant'Erasmo, il Canal Grande, il canale di San Polo, l'imbarcadero di San Tomà, la foca monaca avrebbe fatto bella mostra di sé ai margini della laguna. E forse stavolta potrebbe anche riuscire a riguadagnare la via di casa evitando le eliche delle imbarcazioni che, nei fondali bassi, non lascerebbero scampo all'esemplare. Il fatto però che in un'epoca come questa dove pullulano smartphone nessuno sia mai riuscito a fornire una prova fotografica non può che instaurare qualche dubbio.

Che non sia una nutria gigante? Secondo gli esperti della Lipu, però, le descrizioni telefoniche delle persone che hanno segnalato la foca coinciderebbero in tutto e per tutto con le caratteristiche tipiche dell'animale. Potrebbe, secondo l'associazione, essersi persa seguendo la scia di qualche nave allontanandosi dalle coste dell'Istria meridionale, dove esiste una nutrita colonia di foche. Chilometri "fuori rotta" per poi finire a Venezia. Il fatto ora che si trovasse vicino alle bocche di porto per lei potrebbe voler dire una cosa sola: ritorno a casa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento