menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale di San Donà

L'ospedale di San Donà

Un nuovo focolaio di coronavirus all'ospedale di San Donà

Gli screening hanno fatto rilevare una ventina di pazienti positivi

Una ventina di pazienti più due operatori sanitari dell'ospedale di San Donà di Piave sono risultati positivi al coronavirus nel corso dell'attività di screening svolta dall'Ulss 4, con frequenza regolare, nei propri presidi ospedalieri. I nuovi casi sono stati individuati ieri, mercoledì, nell'unità di medicina.

Il personale - riferisce l'azienda sanitaria in una nota - è stato subito posto in isolamento, mentre i pazienti sono in via di trasferimento al Covid-hospital di Jesolo e in altre strutture territoriali adibite ad accogliere degenti positivi al virus. Inoltre, una sezione dell’unità di medicina è stata chiusa per i necessari interventi di sanificazione degli ambienti e degli strumenti: sarà riattivata al termine delle operazioni, probabilmente con l'inizio della prossima settimana.

L'ospedale di San Donà finora era considerato "Covid free", nel senso che non si erano verificati focolai né situazioni preoccupanti, a parte singoli casi isolati. I pazienti dell'Ulss 4 affetti da coronavirus, infatti, sono trattati quasi esclusivamente a Jesolo e in altre strutture appositamente attrezzate, come la Casa di cura Rizzola (a San Donà) e la Stella Marina (a Jesolo).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento