Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Salizada del Fontego dei Tedeschi

Fontego dei Tedeschi, arriva il lusso francese: il palazzo a Louis Vuitton

Il gruppo Duty Free Shoppers Galleria di Bernard Arnault ha firmato il preliminare con Benetton. "Voleranno" 110 milioni di euro per la gestione

Dopo proposte e controproposte, trattative e cifre da capogiro lo storico Fontego dei Tedeschi, un tempo di proprietà delle Poste italiane e che adesso è in mano al gruppo Benetton, passerà sotto il controllo di un altro grande marchio internazionale, il Duty Free Shoppers Galleria, alle cui spalle si cela il blasonatissimo gruppo francese Lvmh, ovvero Louis Vuitton Moët Hennessy del miliardario Bernard Arnault.

L'ACCORDO – Come spiega la Nuova Venezia la società d'oltralpe sarebbe riuscita a “strappare” l'accordo con Benetton, che invece fino a poco tempo pareva molto vicina al gruppo Rinascente. L’offerta di Arnault è stata ritenuta la migliore per profilo economico e proposta commerciale e la Dfs ha già firmato il preliminare. Il contratto di cessione di gestione effettivo arriverà assieme alle autorizzazioni commerciali dal Comune, che sono attese entro l’anno. L’offerta economica sarebbe di 110 milioni di euro per la gestione pluriennale nel periodo contrattuale, oltre il doppio del prezzo d’acquisto pagato per l’edificio dalle Poste. Ma prima che il complesso affacciato sul ponte di Rialto diventi un vero e proprio grande magazzino francese ci vorranno ancora almeno due anni di lavori.

SCELTA STRATEGICA – Il massiccio edificio cinquecentesco del Fontego, con la sua facciata che guarda al Canal Grande, era da tempo al centro di un tira e molla tra diverse parti interessate. La sua posizione, d'altronde, resta ancora oggi incredibilmente strategica e suggestiva, al centro della città e quasi un tutt'uno con il ponte di Rialto. Attualmente, grazie al progetto del direttore del settore Architettura della Fondazione Biennale Rem Koohlaas e dopo una tesa battaglia amministrativa con il ministero per i Beni culturali, si stanno eliminando tutte le pesanti modifiche apportate al palazzo nel '900. Ora resta solo da vedere come lo vorrà Arnault.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fontego dei Tedeschi, arriva il lusso francese: il palazzo a Louis Vuitton

VeneziaToday è in caricamento